Crisi di governo, Valbonesi (PD forlivese): “Scelta di Italia Viva irresponsabile”

0
213
Valbonesi

(Sesto Potere) – Forlì – 14 gennaio 2021 – Crisi di governo: il Partito Democratico forlivese critica fortemente quanto sta avvenendo e ritiene “irresponsabile la scelta fatta da Italia Viva”: a dirlo in una nota è Daniele Valbonesi, segretario territoriale del PD forlivese (nella foto in alto).

“Non si dica che i motivi sono politici. Anche quando è possibile, anzi naturale, che vi siano valutazioni ed idee diverse, “difenderle” a costo di far saltare il banco risulta di importanza infinitesimale rispetto al contesto storico in cui ci troviamo. Ed anche localmente, questi episodi non devono fermarci nel nostro lavoro che non può fare a meno di partecipazione, di discussione, di inclusione, nella convinzione che la Politica è un servizio per i cittadini e la crescita del nostro territorio”: aggiunge Daniele Valbonesi.

Renzi

“Quanto sta accadendo in questi giorni è surreale e incomprensibile. Ieri, nel bel mezzo di un’emergenza sanitaria senza precedenti nell’era “globale”, proprio mentre il Governo deve delineare un piano di investimenti imponente e potenzialmente decisivo per la modernizzazione e la svolta ambientale non più rinviabile del Paese, Matteo Renzi (nella foto qui a lato) ha annunciato al mondo di considerare necessaria e inevitabile una crisi di governo. Durante l’avvio del piano vaccinale nel quale ad oggi, che se ne dica, l’Italia si sta positivamente distinguendo. Nei giorni in cui tante categorie economiche mostrano i segni della sofferenza e delle serissime difficoltà economiche conseguenza del Covid-19. In un Paese nel quale ogni giorno centinaia di famiglie (ieri erano 507) piangono le vittime di questo virus e dove giovani e adolescenti continuano da mesi ad essere privati della socialità, costretti alle lezioni a distanza, vincolati da un coprifuoco che li colpisce pesantemente. In questo contesto, Matteo Renzi – perché la scelta è principalmente legata all’uomo e meno ad una forza politica tradizionalmente intesa – ha deciso di far dimettere le ministre Bonetti e Bellanova e ha aperto una crisi che non sappiamo dove ci porterà. Ancora una volta vince “il particulare” italico coniato da Guicciardini, nel senso di un interesse personale che condiziona il tutto”: commenta il segretario territoriale del PD forlivese.

“La scelta di pochi obbliga tutti a fare i conti con la paura e l’incertezza di quanto potrà avvenire. Ribadiamo tuttavia quanto affermato dal nostro segretario Zingaretti: “per il Partito Democratico non sono possibili alleanze e accordi con le destre, con chi denigra l’Europa, con chi cavalca gli umori peggiori del nostro Paese”. Ed ultimo ma non ultimo: quello che fa più male è la ricaduta negativa sulla credibilità dell’Italia e della Politica italiana, di cui il Partito Democratico rivendica con forza l’importanza”: conclude Daniele Valbonesi.