Crisi Afghana, Articolo uno: “La città si schieri con le vittime”

0
185
Afghanistan - foto Sky - AP

(Sesto Potere) – Forlì – 16 agosto 2021 – “Le immagini dell’aeroporto di Kabul sono la rappresentazione plastica del fallimento del modello di ingerenza geopolitica occidentale. Dopo 20 anni di presenza per il controllo di un’area che esce ulteriormente destabilizzata dall’intervento di stabilizzazione si sta da subito cominciando a pagare il prezzo del disimpegno, irresponsabile già sotto il profilo progettuale. L’Afghanistan è un paese al collasso sociale, politico ed economico e la sua instabilità crea profonda preoccupazione per l’Asia centrale ma soprattutto ricade in un’emergenza immediata per le fasce più deboli del mondo afghano. L’avanzata nel territorio dei gruppi jihadisti coincide con la recrudescenza del controllo fondato sulla violenza, l’abuso dei diritti umani e la restaurazione della shari’a, solo pochi giorni fa a Mazar-i Sharif sono state uccise 15 donne che collaboravano con una ong per i diritti delle donne.”: lo scrive in una nota Articolo Uno Forlì.

“La gestione della crisi afghana da parte degli organismi nazionali ed internazionali richiede un profondo coinvolgimento dell’opinione pubblica e di tutti i livelli istituzionali per sollecitare l’urgenza della progettazione di corridoi umanitari internazionali e la costruzione di piani condivisi per l’accoglienza di profughi e rifugiati. Auspichiamo che anche la nostra città si schieri dalla parte delle vittime di questa emergenza promuovendo le doverose iniziative di sensibilizzazione ed esprimendosi in consiglio comunale a sostegno della necessità di non perdere tempo nell’attivazione di piani di accoglienza.”: conclude Articolo Uno Forlì.

(Foto in alto da Sky News – Associated press)