Covid19, Ugl Metalmeccanici è scesa in piazza a Forlì, Bologna e Piacenza

0
284
manifestazione Ugl

(Sesto Potere) – Forlì – 26 giugno 2020 – Presidio dell’Ugl Metalmeccanici in piazza Morgagni, venerdì 26 giugno, in mattinata, sollevare la questione “lavoro” dopo il lockdown disposto dal governo a seguito dell’emergenza Covid-19 che ha messo in seria difficoltà interi settori della nostra economia e dell’industria, soprattutto quella manifatturiera.

manifestazione Ugl

Il sit in era guidato da Francesco Stavale, segretario regionale Emilia-Romagna dell’ Ugl Metalmeccanici, nell’occasione affiancato dal segretario Ugl di Forlì-Cesena-Rimini e Ravenna, Filippo Lo Giudice. Hanno partecipato all’iniziativa anche semplici cittadini e, tra gli altri, è intervenuto a portare i suoi saluti Francesco Minutillo, di Fratelli d’Italia.

Stavale e Lo Giudice, successivamente, hanno consegnato al prefetto di Forlì un documento in quattro punti che pone al centro delle priorità sollecitate al governo: “La centralità della politica industriale e la sicurezza dei livelli occupazionali” chiedendo: “Un piano concreto per il lavoro, la ripartenza dei settori produttivi, le politiche di sviluppo e industria e la partecipazione dei lavoratori alla conduzione aziendale.”

Chiesta anche: “una più celere erogazione degli ammortizzatori sociali, l’immediato blocco dei licenziamenti con validità fino alla fine del 2020, il prolungamento delle Naspi in scadenza affinché si evitino tagli occupazionali e la dismissione di interi stabilimenti produttivi, la riduzione della pressione fiscale, un reale taglio della burocrazia, la facilitazione di concessione di crediti ed il sostegno ai salari incentivando il rilancio del mercato interno”.

stavale e lo giudice

“La politica deve riprendere in mano la situazione e sostenere il comparto metalmeccanico e manifatturiero , già duramente provato dalla crisi economica ed occupazionale, che negli ultimi tre mesi , a seguito della questione Coronavirus, si è ulteriormente indebolito”: spiega Francesco Stavale, segretario regionale Emilia-Romagna dell’ Ugl Metalmeccanici.

La manifestazione di venerdì 26 giugno a Forlì s’è svolta in contemporanea con altri presidi pacifici organizzati dall’Ugl davanti alle prefetture delle città capoluogo di tutta Italia. In Emilia-Romagna la manifestazione si è svolta oltre che a: Forlì anche davanti alle due prefetture di Bologna e Piacenza.

“Dopo tanti proclami e promesse, dopo tante chiacchiere, chiediamo al governo di intervenire con fatti concreti a sostegno delle imprese e dei lavoratori, non ci sarà una seconda opportunità”: concludono congiuntamente il segretario regionale Emilia-Romagna Ugl Metalmeccanici, Francesco Stavale, e il segretario Ugl di Forlì-Cesena-Rimini e Ravenna, Filippo Lo Giudice.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here