Covid19, la quarantena crea picchi di traffico e rallenta la navigazione Web

0
246
web marketing

(Sesto Potere) – Roma, 1 aprile 2020 – Le misure restrittive messe in atto nel mese di marzo in relazione all’ Emergenza Coronavirus hanno imposto un radicale cambiamento dello stile di vita degli italiani che, complice il periodo di permanenza forzata tra le mura domestiche ha causato un aumento dell’utilizzo della rete internet soprattutto per smart working, gaming, streaming di film e serie tv, utilizzo dei social e delle videochiamate (Skype e Whatsapp in primis).

Le dichiarazioni rese all’Ansa da Michele Gamberini, Chief Technology and Information Officer di TIM, principale operatore italiano, non lasciano spazio a dubbi: “Stiamo registrando un incremento importante del traffico: sulla rete fissa sale del 100%, un vero e proprio raddoppio rispetto alla situazione pre-crisi”.

Anche Vodafone, WindTre, Fastweb e OpenFiber hanno segnalato aumenti significativi di traffico dati.

L’aumento del traffico si è trasformato in una sostanziale diminuzione delle performance della rete: secondo l’osservatorio statistico Speed Test di Komparatore.it, portale di comparazione tariffaria che mette a disposizione degli utenti un pratico strumento di verifica della velocità delle connessione internet, si rilevano cali generalizzati per i principali operatori.

L’elaborazione dei dati si basa su 42.245 speed test eseguiti nel mese di marzo dalla sezione Speed Test di Komparatore.it:

I DATI DEI TEST DI VELOCITÀ DEGLI OPERATORI INTERNET A FEBBRAIO 2020

Classifica Operatori basata su rilevazione Velocità Media di Download Febbraio vs Marzo 2020

OperatoreFebbraio 2020Marzo 2020Variazione Feb/Mar
Fastweb88,09 Mbps79,27 Mbps-8,82 Mbps (- 10%)
Wind99,02 Mbps78,13 Mbps-20,89 Mbps (- 21,1%)
Vodafone83,89 Mbps65,40 Mbps-18,49 Mbps (- 22%)
TIM72,21 Mbps62,22 Mbps-19,99 Mbps (- 27,6%)

Classifica Operatori basata su rilevazione Velocità Media Upload Febbraio vs Marzo 2020

OperatoreFebbraio 2020Marzo 2020Variazione Feb/Mar
Fastweb36,62 Mbps39,66 Mbps+3,04 Mbps (+ 8,3%)
Vodafone44,20 Mbps34,35 Mbps-9,85 Mbps (- 22,2%)
Wind30,40 Mbps27,32 Mbps-3,08 Mbps (- 10,1%)
TIM25,09 Mbps22,55 Mbps-3,04 Mbps (- 12,1%)

Il rischio di un blackout sembra remoto ma il commissario europeo al Mercato interno, Thierry Breton, per evitare spiacevoli sorprese, ha chiesto ed ottenuto una limitazione dei bitrate di un  25% per un mese a Reed Hastings, Ceo di Netflix, ed ha fatto lo stesso con Sundar Pichai, Ceo di Google riguardo i video di Youtube: “Ci impegniamo a mettere lo streaming video nella Ue ad una definizione standard”, conferma una portavoce di Google. “Anche se abbiamo visto solo pochi picchi di utilizzo finora, abbiamo adottato misure per adattare automaticamente il nostro sistema all’utilizzo di una banda minore”.

I dati aggiornati, sulle velocità internet suddivisi per operatore, possono essere consultati sull’ Osservatorio Speed Test di Komparatore.it .

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here