Covid19, è morto Andrea Gambi , direttore generale di Romagna Acque: messaggi di cordoglio

(Sesto Potere) – Ravenna – 25 marzo 2020 – Andrea Gambi, 64 anni , direttore generale di Romagna Acque – Società delle Fonti spa, già, Amministratore delegato , positivo al Covid19, e ricoverato nei giorni scorsi (da sabato 14 marzo) all’ospedale di Ravenna, nel reparto di Terapia intensiva, in gravi condizioni, non ce l’ha fatta: è morto questa notte.

gambi-e-bernabè

“Il maledetto virus se l’è portato via”: commenta il deputato romagnolo di Italia Viva, Marco Di Maio, che aggiunge: “Ho avuto l’occasione di collaborare con lui, di conoscerlo nei momenti professionali e ogni tanto in circostanze più informali. Una persona solida, competente, di sostanza. Non cercava ribalte mediatiche, ma preferiva lo studio, l’analisi dei dati, l’approfondimento dei problemi e il lavoro sulle soluzioni. La sua era una presenza discreta e forte allo stesso tempo”.

“Andrea – afferma Di Maio – aveva come stella polare la progettazione, la pianificazione, la precisione e anche la capacità di immaginare oggi ciò di cui ci sarà bisogno tra 10-15-20 anni, senza ovviamente perdere di vista i bisogni del presente. Una qualità sempre più rara tra chi amministra la cosa pubblica”.

“Quella di Andrea è una perdita inaspettata e importante per l’azienda e per la Romagna, che viste le restrizioni di questo periodo non potrà salutarlo come merita. Sono certo che ci sarà modo di farlo appena possibile. Un abbraccio alla famiglia, agli amici, ai colleghi di lavoro”: conclude il deputato di Italia Viva.

sede romagna acque

Si uniscono al cordoglio anche i cooperatori romagnoli di Legacoop Romagna. “Professionista specchiato, preparato e competente, Gambi aveva ricoperto importanti incarichi in primarie aziende del movimento ed era molto apprezzato dai cooperatori per la propria capacità di analisi e la lunga esperienza nel settore. Laureato in ingegneria nel 1981 all’Università di Bologna, Gambi aveva cominciato la propria carriera all’Acmar di Ravenna, dove era rimasto fino al 2005. Era quindi passato alla Iter di Lugo, dove era giunto a ricoprire la carica di direttore generale. Aveva quindi svolto attività di consulenza dirigenziale in società collegate alla Federazione delle Cooperative di Ravenna, qualità che ha messo al servizio della comunità nella sua funzione pubblica in Romagna acque, dapprima come amministratore delegato e quindi, dal 2018, come direttore generale”: commenta Mario Mazzotti, presidente di Legacoop Romagna.

“In questi giorni pesanti in cui anche il nostro territorio conosce la morte provocata dal Coronavirus, abbiamo appreso della scomparsa dell’ingegnere Andrea Gambi, direttore generale di Romagna Acque, rimanendo senza parole. La sua scomparsa ci addolora. Vogliamo rappresentare il nostro cordoglio alla famiglia, ai suoi cari ed amici, come a tutti i suoi collaboratori ed all’azienda Romagna Acque che perde un professionista capace ed apprezzato da tutti”: scrive in una nota il gruppo consiliare del Partito Democratico di Forlì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *