Covid19 e immigrati, Forlì Città aperta per ‘sanatoria’, Balestra e Bedei (Lega) contrarie

0
340
consiglieri comunali lega

(Sesto Potere) – Forlì – 10 aprile 2020 – Il movimento Forlì Città Aperta ha chiesto , attraverso una propria assemblea telematica al link nella pagina Facebook: “Siamo qui – Sanatoria subito” – la regolarizzazione delle persone straniere in Italia.

stranieri

Il messaggio è che queste persone siano: “costrette a vivere ai margini della società per colpa di leggi cieche, varate in nome di una sicurezza che esiste solo negli slogan partitici”, annunciando una battaglia politica e civile “sino a che i nostri diritti non saranno diritti di tutti e tutte!”.

In queste ore Forlì Città aperta ha condiviso il messaggio di protesta degli equipaggi di Mediterranea contro il decreto che definisce i porti italiani come porti non sicuri per via dell’emergenza Covid-19, impedendo di fatto lo sbarco sino al 31 luglio 2020 delle navi delle ong che portano migranti nonostante le prassi raccomandate dall’UNHCR prevedano quarantena e misure di sicurezza che tutelano i soccorsi, i soccorritori e i porti di sbarco.

consiglieri comunali lega

“Dispiace veramente leggere che i sostenitori di “Forlì città aperta”, alleati del partito democratico che ancora governa in Romagna, in un momento cruciale e critico come questo, si preoccupino di regolarizzare gli immigrati. Oggi, in una fase di emergenza sanitaria mondiale, le priorità sono: la salute dei nostri anziani, dei nostri giovani, delle nostre famiglie ed un sostegno economico per privati, aziende, tutti i lavoratori e nuclei famigliari attualmente in difficoltà”: commentano in una nota le consigliere comunali della Lega di Forlì: Letizia Balestra e Giorgia Bedei.

“A Forlì, il centrodestra attualmente in carica sta lavorando ininterrottamente per continuare a mettere in atto misure volte a garantire la salute di tutti i cittadini e per rilanciare il mondo del lavoro forlivese, affossato già da una crisi economica che l’ex governo PD non ha saputo gestire dalla quale non siamo ancora usciti. Chi sostiene il partito di sinistra è allo sbando ed il PD ne è consapevole. Ci auspichiamo che le manie di grandezza da certe persone vengano sostituite , almeno in tempi di crisi, dalle priorità. Se così non fosse, ci dispiace ma non distrarremo lo sguardo dalle emergenze dei cittadini di Forlì e dei forlivesi”: concludono Letizia Balestra e Giorgia Bedei.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here