Covid19, dal 27 febbraio 4.500 tamponi nel cesenate

0
168
centro pievestina

(Sesto Potere) – Cesena – Dal 27 febbraio, giorno in cui nel Laboratorio Unico del Centro Servizi dell’AUSL Romagna di Pievesestina è stato attivato il test diagnostico per l’analisi dei tamponi per la presenza del Covid-19, sull’intero territorio Cesenate sono stati eseguiti 4.544 esami in totale. Di questi: 544 a pazienti già ricoverati, 813 a pazienti in Pronto Soccorso e 3.217 a pazienti sul territorio e operatori sanitari.

centro pievestina

Come precisa l’Ausl, l’esecuzione dei test viene prioritariamente riservata ai casi clinici sintomatici e paucisintomatici e ai contatti a rischio sintomatici, come anche indicato dalle linee ministeriali del 3 aprile.
Sono oggetto di particolare attenzione tutti i soggetti vulnerabili, i pazienti ricoverati nelle lungodegenze e gli ospiti delle CRA e delle Residenze per anziani, strutture in cui spesso l’impiego del tampone nasofaringeo viene esteso agli operatori, inclusi quelli asintomatici.

A tal proposito, al 13 aprile dal Dipartimento di Sanità Pubblica di Cesena sono stati effettuati 2.343 tamponi a operatori sanitari. Nello specifico: 2.050 domiciliari, di cui 853 presso CRA, Case di Riposo e altre strutture con ospiti con fragilità, 293 presso le strutture “drive through” (la possibilità, cioè, di effettuare il tampone direttamente in auto, recandosi presso un luogo a ciò destinato).Sono due i punti “drive through” attivi nel territorio dell’ambito di Cesena dell’Ausl Romagna: il primo allestito nel parcheggio della Piastra servizi dell’Ospedale “Bufalini” e il secondo nel Comune di Bagno di Romagna.

Complessivamente, in questi due checkpoint, al 13 aprile sono stati eseguiti 293 tamponi.Per quanto riguarda la distribuzione dei dispositivi di protezione personale invece, a partire dal 16 marzo e fino al 17 aprile alle strutture sociosanitarie dell’ambito di Cesena sono state consegnate: 68.050 mascherine, 1.352 confezioni di gel idroalcolico, 1000 facciali FFP2, 2000 camici, 300 copriscarpe, 500 copricapo, 500 tute, 700 manicotti impermeabili, 700 grembiuli impermeabili, 9 visiere e 4 occhiali protettivi.

“Il lavoro svolto in queste settimane di emergenza sanitaria dalla Direzione aziendale dell’Asl della Romagna e dai suoi 3291 dipendenti  – commenta il Sindaco Enzo Lattuca – è lodevole. Non posso che esprimere la mia soddisfazione sull’operato di medici, infermieri e operatori che ogni giorno con impegno e professionalità sono in prima linea per contenere al massimo gli effetti di questa epidemia che colpisce l’intero Paese, ma che sul nostro territorio sta avendo un effetto positivo”. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here