Covid19, controlli più stringenti sulle strade di Reggio

0
187

(Sesto Potere) – Reggio Emilia – 10 aprile 2020 – Già potenziati dall’inizio della settimana i servizi per evitare la diffusione del contagio da COVID 19 nella provincia reggiana, ma, ieri pomeriggio, nel corso della riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal Prefetto Maria Forte, è stata definita un’ulteriore importante stretta sui controlli, che verranno intensificati al massimo nel prossimo weekend di Pasqua.

In questa fase emergenziale molto delicata in cui occorre consolidare i risultati sin qui ottenuti, occorre scoraggiare i cittadini da comportamenti imprudenti e dunque, dai ricongiungimenti familiari, dai trasferimenti non giustificati presso le seconde case, dalle gite, dalle passeggiate nei parchi e nelle aree verdi.

Sono stati, pertanto, previsti appositi e capillari servizi, con l’impiego delle Forze dell’ordine. Controlli massivi verranno dispiegati sulle strade e sulle autostrade in uscita ed in entrata. Saranno sorvegliate anche le stazioni ferroviarie con operatori della POLFER.

E’ inoltre stata avviata la valutazione dell’impiego di droni, per i Sindaci che ne facciano richiesta. L’attività sarà finalizzata al rispetto dei divieti relativi agli spostamenti e all’assembramento delle persone fisiche, all’abuso o non conformità alle norme previste per le gli esercizi commerciali.

Il Prefetto di Reggio Emilia ha infine ringraziato i Vertici provinciali delle Forze di polizia, dei Comandi delle Polizie locali e dei Vigili del Fuoco i cui operatori sono quotidianamente impegnati in questa contingenza emergenziale ad assicurare con grande attenzione e professionalità, il perseguimento degli obiettivi posti dai provvedimenti governativi. Analogo ringraziamento ha rivolto il Prefetto al Sindaco di Reggio Emilia, al Presidente della Provincia ed ai Presidenti delle Unioni presenti all’incontro per l’impegno e la dedizione mostrate in ogni circostanza dagli Amministratori locali e dagli operatori della Polizia locale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here