Covid19, controlli a Bologna: a Pasqua pochi “furbetti

0
173
Patrizia Impresa

 (Sesto Potere) – Bologna – 14 aprile 2020 – Quante imprese di Bologna hanno presentato richiesta di deroga alla chiusura a causa delle norme di contenimento del Covid19?

Patrizia Impresa

«Fino ad ora, da Bologna e provincia, abbiamo ricevuto oltre 4.500 domande, ne abbiamo già trattate più di 3.500 e per un centinaio abbiamo emanato provvedimenti di sospensione. Non sono molte. Le regole non ammettono discrezionalità»: ha dichiarato il prefetto di Bologna, Patrizia Impresa, a un’intervista pubblicata dal Corriere della Sera edizione di Bologna.

Quali sono  le domande più difficili da processare?

«Quelle di industrie meccaniche o di packaging, tante in regione, che non appartengono direttamente ai settori farmaceutici e alimentari: devono dimostrare di contribuire alla filiera, ma attraverso la banca dati delle forze di polizia abbiamo accesso a convenzioni e contratti di fornitura, che non lasciano spazio a incertezze»: ha risposto il prefetto nell’intervista al Corriere di Bologna.

Il prefetto di Bologna, Patrizia Impresa, ha fornito anche i dati degli ultimi controlli per accertare il rispetto dei DPCM: a fronte di 2500-3000 controlli giornalieri, le autorità ne sanzioniamo in media il 3,4%, a Pasqua pochi “furbetti”: «Qualche trasgressore c’è sempre, ma ho visto strade deserte e nessuna grigliata sui tetti»: ha concluso il prefetto di Bologna.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here