Covid19, Comune Forlì: confronto con mondo dell’impresa e del lavoro per la ripartenza

0
179
casara e zattini

(Sesto Potere) – Forlì – 15 aprile 2020 – Nella mattina di oggi, mercoledì 15 aprile, il Comune di Forlì ha fatto il punto della situazione sull’emergenza Coronavirus con il mondo dell’impresa e del lavoro alla luce dei più recenti provvedimenti e del confronto avvenuto con i vertici della regione Emilia Romagna nel pomeriggio e nella serata di ieri, martedì 14 aprile.

Zattini dal balcone municipale

“Ci siamo confrontati con il mondo delle imprese, le associazioni di categoria e le sigle sindacali sulla necessità di adottare strumenti di lavoro condivisi per programmare la ripartenza. Ciò che è emerso nel corso di questo prezioso dibattito è l’urgenza di individuare soluzioni comuni per far ripartire l’economia locale, favorire gli investimenti e incentivare i consumi. Per farlo è necessario puntare su procedure rapide e semplificate, anche e soprattutto nelle modalità di accesso al credito ed erogazione dei prestiti. È anche di questo che si parlerà nel tavolo di coordinamento provinciale che verrà istituto a breve e che vedrà la partecipazione di tutte le parti sociali, del sistema impresa e di quello creditizio”: spiega in una nota l’assessore comunale Paola casara.

“Come Comune capoluogo” – aggiunge l’assessore – “saremo in prima linea per sostenere la ripartenza, non solo a Forlì, ma in tutto il comprensorio puntando sul dialogo con gli attori socio – economici e sull’attuazione di misure concrete che rispondano in maniere reale alle istanze del mondo del lavoro e di quello dell’impresa. La parola d’ordine – soprattutto in questo periodo di emergenza –  deve essere semplificazione e snellimento dei procedimenti amministrativi e dei rapporti tra la pubblica amministrazione e aziende del territorio. Infine, tutte le parti coinvolte nella ripartenza dovranno contribuire con un forte impulso per sostenere i consumi e le produzioni locali. Produrre e comprare nel nostro territorio servirà a riattivare un circolo virtuoso che sostenga economia e lavoro.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here