Covid19, avvocati dell’Emilia Romagna e di Reggio contro condotte scorrette e ingannevoli

0
313
consiglio ordine avvocati di reggio emilia

(Sesto Potere) – Bologna/Reggio Emilia – 31 marzo 2020 – L’Unione regionale dei Consigli degli Ordini degli avvocati dell’Emilia Romagna (Urcofer), con delibera di oggi, prende posizione contro ogni iniziativa, connessa all’attuale situazione di emergenza epidemiologica Covid-19, che presenti finalità ingannevoli messa.

aula tribunale

Iniziative messe in atto da persone giuridiche non legittimate ad esercitare la tutela legale, in violazione al divieto di esercizio abusivo della professione, o addirittura da professionisti in violazione del Codice deontologico forense che all’art. 17 pone il divieto di diffondere informazioni ingannevoli non improntate a correttezza e all’ art. 37 il divieto di accaparramento di clientela.

Urcofer invita tutti gli Ordini forensi del Distretto della Corte di Appello di Bologna, tra cui anche l’Ordine di Reggio Emilia, a vigilare e a denunciare ogni condotta vietata dalle regole deontologiche.

gli avvocati dell’ordine professionale di Reggio Emilia

La severa delibera si è resa necessaria a seguito della proliferazione su media nazionali e canali social di messaggi con offerte di generiche prestazioni per “contrastare l’emergenza”, arrivando a sollecitare persino “l’avvio di azioni risarcitorie nei confronti di ospedali, medici e infermieri”. A queste comunicazioni mendaci si sono aggiunti anche insoliti suggerimenti circa possibili “rimedi” giudiziari per ovviare alle violazioni delle disposizioni normative che vietano l’ingiustificata circolazione dei cittadini.

La delibera, firmata dai presidenti degli Ordini degli Avvocati dell’Emilia Romagna, sottolinea che “questi comportamenti procurano gravissimo discredito all’Avvocatura che, soprattutto in questo periodo di emergenza, continua a svolgere un insostituibile ruolo di garanzia nei confronti della collettività. Tali iniziative, mascherate da presunti intenti filantropici, sono espressione di pubblicità ingannevole e illecita sovraesposizione mediatica, finalizzata allo scorretto accaparramento di clientela, in palese violazione del Codice deontologico forense. Pertanto Urcofer censura, reprime e sanziona tali condotte, a tutela della collettività e della professione di Avvocato”.

In questo momento di grave difficoltà, il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Reggio Emilia, insieme a tutta l’Avvocatura del Distretto della Corte di Appello di Bologna, manifesta in una nota “viva riconoscenza e vicinanza a tutto il personale medico, infermieristico e paramedico e a tutti gli esercenti delle professioni sanitarie che si stanno prodigando per la salute dei cittadini, anche con un pesante sacrificio di vite umane”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here