Covid, Vietina (Fi): “In Emilia Romagna trasporto pubblico è nodo irrisolto”

0
159

(Sesto Potere) – Tredozio – 9 ottobre 2020 – Il vice direttore generale delle iniziative strategiche dell’Oms, Ranieri Guerra, a margine dei lavori su ‘La sanità post Covid-19’ al teatro Bellini di Catania, ha affermato che a preoccuparlo: “ben più della diffusione inevitabile del contagio nelle scuole, sono altre situazioni, in primis l’intasamento del trasporto pubblico”.

“Ho sottolineato questo problema fin da aprile, sollevando il tema dei corsi per il conseguimento delle patenti per la guida degli autobus, l’ho ribadito ad agosto, sottolineando le difficoltà che i comuni periferici avrebbero trovato in particolare con la riapertura delle scuole e l’ho ribadito non più tardi di una settimana fa dopo un viaggio in treno stipati come sardine, senza che nessuno si assumesse la responsabilità di controllare il rispetto delle capienze massime”: accusa Simona Vietina, parlamentare di Forza Italia e sindaco di Tredozio.

“Ora che lo ribadisce anche l’OMS, riferendosi nello specifico alla situazione italiana, magari il Governo, sordo a ogni sollecitazione dell’opposizione, prenderà maggiormente in considerazione il problema. Confido si faccia in fretta, perché in Emilia Romagna, nonostante i proclami del presidente Bonaccini, quello del trasporto pubblico è un nodo irrisolto, un rischio di continuo di esplosione di nuovi focolai e una ferita aperta che mostra tutta l’incapacità di controllo degli accessi da parte di via Aldo Moro e delle figure incaricate”: conclude il deputato di Forza Italia Simona Vietina.