Covid, rimossi 500.000 video fake news da Youtube e 7 milioni da Facebook

0
1351

(Sesto Potere) – Roma – 31 gennaio 2021 – Da quasi un anno un grande problema è il vastissimo numero di video che contengono informazioni false circa la questione Covid-19. I video rimossi parrebbero ben 500.000. È stata la CEO Susan Wojcicki del servizio video di proprietà di Google a rendere noti questi dati. La piattaforma ha annunciato l’Ottobre scorso la rimozione di video che “contraddicono il consenso degli esperti”.

“E’ importante continuare a segnalare video/informazioni sospette che navigano in rete tergiversando l’informazione anche dei giovani” spiega il presidente del Codacons Marco Maria Donzelli.

Un’ altra piattaforma social, Facebook, questa estate nel suo report periodico relativo al  secondo trimestre del 2020, ha comunicato di aver  rimosso 7 milioni di post che condividevano informazioni false sul Sars-Cov-2 e di averne segnalati altri 98 milioni come ‘fuorvianti’, anche se non abbastanza da poter essere cancellati definitivamente.

L’associazione invita a segnalare video che si ritengono sospetti ad info@codaconslombardia.it e ad “Acciuffa la truffa” , progetto realizzato dall’Associazione di Consumatori Casa del Consumatore, Codici Lombardia, Codacons Lombardia e Assoutenti Lombardia, realizzato grazie al finanziamento di Regione Lombardia sui fondi del Ministero dello Sviluppo Economico, per assistere e informare il consumatore sui pericoli nei quali potrebbe incorrere qualora mantenga un’attitudine superficiale e bonariamente ingenua nell’approccio quotidiano anche in relazione agli strumenti della “rete”.