Covid, Rimini: in azione agenti in borghese della Polizia Locale

0
361

(Sesto Potere) – Rimini – 8 novembre 2020 – Venerdì pomeriggio è stato avviato il servizio di presidio e controllo del territorio da parte degli agenti in borghese della Polizia Locale di Rimini. Un servizio che, con l’aiuto dell’unità cinofila, si è concentrato nel Parco XXV Aprile.

Durante il servizio è stato fermato un giovane intento a prepararsi uno spinello, individuato grazie al cane che ha fiutato un altro piccolo quantitativo di sostanza stupefacente. Trovato in possesso in tutto di 0,40 grammi di hashish, il ragazzo è stato segnalato alla Prefettura come prevede l’articolo 75 del DPR 309.

Il servizio è proseguito anche nella notte successiva, dalle ore 12 alle 6 del mattino, quando gli stessi uomini della Squadra di Polizia Giudiziaria, impregnati in un servizio di prevenzione e repressione dei furti, hanno recuperato,  sul lungomare di Rimini, un motorino che risultava rubato a Riccione nel mese di settembre.

Nello stesso servizio notturno sono stati fatti diversi controlli anche a persone che circolavano fuori dagli orari consentiti dal DPCM, tra questi sono stati contravvenuti due giovani, di cui uno di origini straniere, alla guida di 2 veicoli, che non sono stati in grado di giustificare la loro presenza fuori di casa.

Ad entrambi, oltre ad alcune contravvenzioni legate al codice della strada, è stata fatta una sanzione di € 373,33 in quanto usciti di casa senza uno stato di necessita lavorativo o di salute.