(Sesto Potere) – Roma – 23 dicembre 2021 – L’arrivo della nuova variante Omicron e la possibile evoluzione dei contagi in Italia, Europa e nel mondo lasciano in sospeso 10 milioni di italiani che prima della pandemia avevano trascorso fuori casa le festività di Natale e Capodanno, per vacanze o per visite a parenti e amici per scambiarsi auguri e regali.

E’ quanto stima la Coldiretti nel sottolineare che l’incertezza sta facendo posticipare prenotazioni e programmi di fine anno degli italiani dopo le misure restrittive già adottate in numerosi Paesi.

A subire un drastico ridimensionamento sono le partenze dei 2,1 milioni di italiani per l’estero mentre tengono maggiormente le prenotazioni per la montagna che rappresentava la destinazione privilegiata di 3,8 milioni di italiani prima della pandemia secondo l’analisi Coldiretti/Ixè.

Si tratta di una evoluzione – sottolinea la Coldiretti – destinata ad avere effetti non solo sulle piste da sci ma sull`intero indotto delle vacanze in montagna, dall`attività dei rifugi alle malghe fino agli agriturismi. Un numero crescente di italiani sta pensando di rimanere in patria magari organizzando una vacanza di prossimità: sottolinea la Coldiretti.

Dopo le recenti notizie sulla variante Omicron 8 milioni di italiani hanno deciso di  cancellare la prenotazione di una vacanza fuori città: come emerge dal Borsino delle vacanze di fine anno elaborato da Demoskopika. E – sempre secondo questa statistica – sarebbero 24 milioni gli italiani che hanno scelto di non partire, con il 12,4% di questi che ammette espressamente di avere “ancora timore di viaggiare”, optando per una festività casalinga.