(Sesto Potere) – Bologna – 13 marzo 2021 – Continua in Emilia-Romagna la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, in maggioranza già immunizzati, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dagli 85 anni in su; proseguono le prenotazioni per quelle dagli 80 agli 84 anni, iniziate il 1^ marzo. Poi tocca al personale scolastico e universitario e le forze dell’ordine.

Da lunedì 15 marzo in tutta l’Emilia-Romagna sono aperte le prenotazioni per il vaccino dei cittadini dai 75 ai 79 anni (i nati dal 1942 al 1946). In partenza anche le chiamate delle Aziende sanitarie alle persone ‘estremamente vulnerabili’, cioè affette da patologie critiche.

Da fine dicembre ai giorni nostri sono state somministrate complessivamente 574.396 dosi, soltanto oggi – aggiornamento alle ore 16.00 – sono state effettuate 11.514 somministrazioni; sul totale, 183.655 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Per fascia d’età il maggior numero di somministrazioni (146.067) riguarda gli 80-89enni, poi i 50-59enni (con 98.601 somministrazioni).

Il conteggio progressivo delle somministrazioni effettuate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quante sono le seconde dosi somministrate.