Covid, lunedì riaprono impianti sciistici. E-R chiede il via anche per cinema, teatri, piscine e palestre

0
354

(Sesto Potere) – Bologna – 13 febbraio 2021 – “La nostra Regione resterà ancora gialla, questo perché l’indice Rt allo 0,94 e la pressione sugli ospedali si mantengono sotto la soglia di allarme. Il quadro nazionale però è in graduale peggioramento, l’Rt nazionale in una settimana è passato da 0,84 a 0,95 e le varianti del virus sono sempre più numerose, a dimostrazione di questo c’è il fatto che molte regioni, come la Toscana, fino ad oggi gialle sono passate all’arancione.”: a dirlo è Marcella Zappaterra, consigliera regionale in Emilia-Romagna, Capogruppo PD.

Il decreto in scadenza il 15 febbraio, quello che impedisce tra le altre cose gli spostamenti tra regioni e l’apertura di piscine, palestre, cinema e teatri, è stato prorogato fino al 25 febbraio.

“Con una novità: da lunedì gli impianti sciistici potranno finalmente riaprire. La palla passa ora al nuovo governo che nei prossimi dieci giorni dovrà decidere se allentare le misure o mantenerle. Vi dico subito che la Regione Emilia-Romagna, insieme alle altre regioni, ha chiesto a Draghi una rimodulazione delle misure che permetta a cinema, teatri, piscine e palestre di poter riaprire con capienza ridotta e nel rispetto di tutti i protocolli di prevenzione”: aggiunge Marcella Zappaterra.

Nei prossimi giorni, non appena il Governo si sarà insediato ufficialmente, l’interlocuzione dell’Emilia-Romagna continuerà e sarò in grado di darvi nuovi aggiornamenti. Nel frattempo continuiamo a rispettare tutte le norme di contenimento, altrimenti il rischio è quello di trovarci presto arancioni”: conclude la Capogruppo PD dell’assemblea legislativa regionale dell’ Emilia-Romagna.