(Sesto Potere) – Cesena – 4 maggio 2022 – Al fine di fornire un aggiornamento rispetto all’evoluzione del quadro epidemiologico dell’infezione da Covid 19 nel territorio romagnolo, su un arco temporale più significativo rispetto alla situazione di una singola giornata, Ausl Romagna ha pubblicato oggi alcuni dati relativi alla settimana dal 25 aprile al 1° maggio.

In questo arco temporale si sono registrati 6.784 nuovi casi di positività (26.1%) su un totale di 26.025 tamponi (molecolari e antigenici) effettuati.

Rispetto alla settimana scorsa si registra un calo delle nuove positività sia in termini assoluti (- 563) che percentuali.

Nelle ultime due settimane nel Laboratorio Analisi di Pievesestina di Ausl Romagna, diretto dal prof. Vittorio Sambri (nella foto in alto) sono stati identificati e sequenziati virus appartenenti alla variante XJ di SARS CoV-2 da pazienti ricoverati in Romagna.

Si tratta di 7 soggetti da cui è stata identificata la stessa variante XJ: un virus che nasce dalla fusione delle varianti cosiddette Omicron 1 e Omicron 2.

Al momento non esiste alcun motivo di preoccupazione in merito, poiché XJ non presenta caratteri di patologia più severi di Omicron ed è sensibile alla protezione indotta dalla vaccinazione anti SARS CoV-2.

Tutte le 7 persone stanno bene, presentano sintomi lievi e 5 di loro sono già state dimesse. Si registra un tasso di occupazione dei posti letto di pazienti affetti da Covid in calo rispetto alla scorsa settimana e in totale sono ricoverati 182 pazienti, tra questi 4 sono ricoverati  in terapia intensiva.