Covid, in piazza a Rimini i ‘no mask’, il no di Gnassi, Di Maio e Petitti

0
214
sindaco Gnassi

(Sesto Potere) – Forlì – 19 ottobre 2020 – Sabato 24 ottobre, in piazza del Popolo, alle ore 15, a Rimini , è in programma la manifestazione: “Riprendiamoci la costituzione”, organizzata dal comitato “Romagna per la Costituzione”, insieme a “No Vax”“Stop 5G Romagna”, negazionisti del Covid e  altri soggetti e singoli cittadini.

“Il comitato – si legge in una nota – è una realtà che raccoglie liberi cittadini, movimenti, associazioni e realtà presenti e radicati sul territorio” e varie sigle tra cui: “Dispaccio Filosofico”, associazione culturale di Rimini; “E Pur Si Muove”, coordinamento di genitori per la libertà di scelta di Rimini e provincia; “Salute Attiva” di San Marino; “Liser”, Libera scelta Emilia-Romagna; “Romagna per la Scuola”; “Comilva”, coordinamento del Movimento italiano per la libertà di vaccinazione; “Coordinamento nazionale giuristi per la sanità“; “Federazione rinascimento Italia“; Movimento 3V“, “R2020” e “Vox Italia”.

marco di maio

Contrari alla manifestazione  la presidente dell’assemblea regionale dell’Emilia-Romagna, Emma Petitti, e il sindaco di Rimini Andrea Gnassi (nella foto in alto) che in una nota afferma: “Una questione che desidero rapidamente affrontare in sede di Cosp (analogamente ad altri territori) è la proposta di sospensione della manifestazione di sabato 24 ottobre a Rimini, organizzata da gruppi vari. Nel momento stesso in cui il DPCM proibisce fiere, congressi, convegni, sagre, nella logica di evitare manifestazioni pubbliche a rischio assembramento, mi pare una questione del tutto logica e auspicabile non far svolgere l’iniziativa del prossimo sabato. Chiederò questo a Prefetto e Questore”: scrive il sindaco di Rimini.

Sulla questione è intervenuto anche il deputato romagnolo di Italia Viva Marco Di Maio che afferma: “Noi siamo per la libertà di manifestazione, sempre. In questo periodo però, dobbiamo fare i conti con la grave situazione in cui il virus ci ha portato. La manifestazione in programma sabato a Rimini, dei cosiddetti “negazionisti“, non credo sia opportuno consentirla, soprattutto alla luce dell’ultimo Dpcm che vieta fiere, convegni e sagre. Al di là delle assurde tesi sostenute da chi scende in piazza per questo genere di manifestazioni – afferma il capogruppo in Commissione Affari costituzionali, Presidenza del Consiglio e interni della Camera-, adesso è il momento di evitare qualsiasi situazione in cui ci siano assembramenti e rischio di diffusione del virus. Mi unisco quindi all’appello del sindaco di Rimini Gnassi al prefetto e al questore per impedire che questo ritrovo si svolga”.