(Sesto Potere) – Roma – 10 febbraio 2022 – Il monitoraggio settimanale della Fondazione GIMBE di Bologna rileva su scala nazionale , nella settimana 2-8 febbraio, una riduzione dei nuovi casi (-250 mila), sia per la minore circolazione del virus, sia per la riduzione dei tamponi.

In 70 Province l’incidenza resta superiore ai 1.000 casi per 100.000 abitanti. Scendono anche i ricoveri in terapia intensiva (-173) e in area medica (-1.536), mentre rimangono stabili i decessi (+0,2%) che continuano a registrare numeri elevati (2.587).

L’85,4% della popolazione ha ricevuto almeno una dose di vaccino e l’82% ha completato il ciclo vaccinale.

Ma complessivamente 7,1 milioni di persone non hanno ricevuto nemmeno una dose di vaccino, di cui 1,8 milioni guarite da meno di 180 giorni e 5,3 milioni vaccinabili.

Il tasso di copertura delle terze dosi – rileva la Fondazione GIMBE di Bologna – è all’83,5% con nette differenze regionali. Da segnalare che nonostante l’obbligo imminente per accedere ai luoghi di lavoro, crollano i nuovi vaccinati nella fascia over 50. 

Eccesso di ottimismo e disinformazione non contrastano l’esitazione vaccinale e rischiano di legittimare decisioni rischiose come l’abolizione delle mascherine al chiuso”: è il parere della Fondazione GIMBE di Bologna.