Covid, in Emilia-Romagna altre 23mila vaccinazioni. Si accelera sulle terapie monoclonali

0
207
Punto vaccinale ph Paolo Righi Ausl Bologna

(Sesto Potere) – Bologna – 22 maggio 2021 – Continua in Emilia-Romagna la campagna vaccinale anti-Covid. Alle ore 16 sono state somministrate complessivamente  2.358.856 dosi, di cui 22.983 soltanto oggi.
Sul totale, 806.242 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. In maggioranza (466.474) donne.

“Nella lotta al Covid sul fronte delle terapie monoclonali l’Aifa, tra 14 protocolli ricevuti, ne ha premiati 4, tra cui quello dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Modena (centro promotore), che coinvolgerà anche le Ausl di Modena, Piacenza e Reggio Emilia (centri collaboratori). Nelle prossime settimane, inoltre, partiranno le fasi 2 e 3 di sperimentazione clinica del progetto della Fondazione Toscana Life Sciences, con il coinvolgimento di 14 centri su tutto il territorio nazionale, tra cui l’Azienda ospedaliero-universitaria di Parma e l’ospedale di Piacenza. Sempre a Piacenza prosegue l’utilizzo sperimentale di anticorpi monoclonali (studio clinico di fase 3). E al Sant’Orsola di Bologna continuano le somministrazioni su adulti e bambini. L’Emilia-Romagna sta percorrendo tutte le strade possibili per combattere il Covid-19, a partire dalla ricerca. Confidiamo che la terapia con gli anticorpi monoclonali possa essere efficace, le nostre strutture sanitarie, l’interno sistema sanitario regionale, sono all’altezza di queste nuove sfide”: afferma in una nota l’Assessore alle Politiche per la Salute della Regione Emilia-Romagna Raffaele Donini.

“La prima settimana di giugno partirà la vaccinazione sui luoghi di lavoro. Nuovi centri hub aziendali o convenzioni con le categorie economiche e produttive consentiranno la somministrazione di dosi, a spese delle stesse imprese per i lavoratori. Oggi a Cesenatico presentiamo l’accordo con le Associazioni di Categoria del comparto turistico, che consentirà la vaccinazione a tutti i lavoratori delle strutture ricettive alberghiere, termali, villaggi turistici, campeggi, parchi tematici, oltre che gli stabilimenti balneari. Si tratta di un target di 40.000 persone in tutta la nostra Regione. Sempre a giugno completeremo con priorità assoluta, la vaccinazione della fascia di età degli ultra sessantenni e degli ultra cinquantenni che si sono registrati nel sito della Regione o che si sono rivolti al loro medico di famiglia. Un obiettivo ambizioso che raggiungeremo con la fornitura di oltre un milione di dosi che attendiamo per il prossimo mese”: ha aggiunto Raffaele Donini.

Raffaele Donini

In Emilia-Romagna la campagna vaccinale in questa fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, in maggioranza già immunizzati, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni e le persone dai 55 anni in su. 
In regione anche i 40-49enni, cioè i nati dal 1972 al 1981 compresi, possono registrarsi on line per la somministrazione del vaccino anti Covid collegandosi al sito internet della Regione http://salute.regione.emilia-romagna.it/candidature-vaccinazione lo stesso disponibile per la classe d’età 50-54 (i nati dal 1967 al 1971 compresi).

Il conteggio progressivo delle somministrazioni effettuate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quante sono le seconde dosi somministrate.