(Sesto Potere) – Bologna – 5 marzo 2021 – Il Sindaco di Bologna Virginio Merola ha firmato la proroga dell’ordinanza che consente l’utilizzo a porte chiuse degli impianti sportivi pubblici al chiuso, comprese le palestre scolastiche, con l’obbligo di tampone per operatori e atleti.

L’ordinanza, che scade il 5 marzo, come il Dpcm in vigore, è stata dunque prorogata e il nuovo testo sarà valido dal 6 marzo fino al 30 aprile 2021.

L’utilizzo degli impianti fa riferimento alle attività sportive individuali e di squadra praticate da atleti agonisti che svolgono attività riconosciuta dal Coni e dal Cip di preminente interesse nazionale, nel pieno rispetto dei protocolli delle rispettive Federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate e Enti di promozione sportiva, nonché dai provvedimenti a carattere locale, nel rispetto delle misure contenute nel Dpcm in vigore da sabato 6 marzo

Dunque gli atleti e tutti gli operatori sportivi potranno utilizzare gli impianti sportivi pubblici al chiuso, comprese le palestre scolastiche, solamente dopo essersi sottoposti ad un test molecolare o antigenico effettuato per mezzo di tampone per la ricerca del virus Covid-19 il cui esito negativo non può essere antecedente 72 ore all’ingresso in palestra. Il test deve essere ripetuto, con esito negativo, ogni 15 giorni.

L’ordinanza ricorda poi che è vietato in tutti gli impianti sportivi pubblici, comprese le palestre scolastiche, l’utilizzo delle docce.