(Sesto Potere) – Bologna – 28 luglio 2022 – Il monitoraggio della Fondazione GIMBE di Bologna , nella settimana 20-26 luglio, rileva su scala nazionale un calo dei nuovi casi per la seconda settimana consecutiva. Rallenta la crescita degli indicatori ospedalieri ma aumentano ancora i decessi.

Sono sempre ferme le percentuali di chi ha ricevuto almeno una dose di vaccino e di chi ha completato il ciclo vaccinale.

Complessivamente, sono 6,84 milioni i non vaccinati, di cui 2,17 milioni di guariti protetti solo temporaneamente. E 7,76 milioni di persone non hanno ancora ricevuto la terza dose, di cui 2,71 milioni di guariti che non possono riceverla nell’immediato. 

Le quarte dosi sono in aumento rispetto alle 44.169 somministrazioni quotidiane della scorsa settimana, ma siamo ancora molto lontani dal target delle 100 mila dosi al giorno fissato dalle linee di indirizzo dell’unità per il completamento della campagna vaccinale.

In merito allo svolgimento della campagna elettorale in periodo di Pandemia la Fondazione GIMBE di Bologna dice: “no alle strumentalizzazioni” e aggiunge che ritiene necessario per il periodo autunno-inverno “pianificare subito puntando sui 5 “stabilizzatori” della Pandemia proposti da OMS Europa”, ovvero: aumentare le coperture vaccinali nella popolazione; offrire la quarta dose alle persone a rischio dopo 120 giorni dalla somministrazione della terza; promuovere l’utilizzo delle mascherine al chiuso e sui mezzi pubblici; areare gli spazi pubblici affollati (scuole, uffici, bar e ristoranti e mezzi di trasporto) e applicare rigorosi protocolli terapeutici per le persone a rischio di malattia grave.