(Sesto Potere) – Bologna – 28 gennaio 2022 – L’abituale monitoraggio della Fondazione GIMBE di Bologna rileva, nella settimana 19-25 gennaio, un’inversione della curva dei nuovi casi che scendono a livello nazionale sotto quota 1,2 milioni.

Il tasso di ospedalizzazioni “viaggia” su un doppio binario: +589 pazienti in area medica, -24 in terapia intensiva.

Mentre aumentano del 5% le persone in isolamento domiciliare mentre i decessi sono 2.519.

In 51 Province italiane l’incidenza supera i 2.000 casi per 100.000 abitanti.

E sul versante vaccinale? L’84,2% della popolazione ha ricevuto almeno una dose e l’80,1% ha completato il ciclo vaccinale. Per le terze dosi il tasso di copertura è al 78,8%, con nette differenze regionali. 

Complessivamente, sono ancora 7,8 milioni le persone senza nemmeno una dose, di cui 2 milioni di over 50 non vaccinati che – secondo l’analisi statistica elaborata da GIMBE – “alimentano i ricoveri negli ospedali”.

Quanto alle recenti proposte della Conferenza delle Regioni per il tracciamento e la gestione del Coronavirus, la Fondazione GIMBE valuta positivamente il superamento del sistema dei colori e la sospensione del contact tracing, ma ritiene “inaccettabile” la revisione dei lavoratori dei servizi essenziali e la classificazione dei ricoveri Covid.