Covid, effettuate altre 16.753 vaccinazioni in Emilia-Romagna

0
261

(Sesto Potere) – Bologna – 26 marzo 2021 – Continua in Emilia-Romagna la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, in maggioranza già immunizzati, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dagli 80 in su.

Proseguono, inoltre, le prenotazioni e le vaccinazioni anche per il personale scolastico e universitario e le forze dell’ordine. E sono riprese anche le prenotazioni e le somministrazioni vaccinali per le persone dai 75 ai 79 anni, dopo il via libera dell’Agenzia europea dei medicinali (Ema) sul vaccino AstraZeneca e l’autorizzazione di Aifa.

Alle ore 17.07 sono state somministrate complessivamente 773.839 dosi, di cui oggi 16.753; sul totale, 269.046 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Per la categoria degli 80/89enni sono state effettuate 240.334 somministrazioni, è la fascia d’età più coinvolta nel piano regionale.

Intanto, spiega l’assessore regionale alle Politiche per la Salute della Regione Emilia-Romagna, Raffaele Donini, “si allarga il fronte dei vaccinatori: in Emilia-Romagna via libera all’assunzione dei medici specializzandi, fin dal primo anno di corso, per la campagna vaccinale. Siamo i primi in Italia a farlo, grazie a un decreto del Presidente della Regione. Gli specializzandi saranno operativi in ogni fase: dalla raccolta e valutazione alla supervisione medica, dalla preparazione e somministrazione del vaccino, fino alla supervisione dei cittadini vaccinati e la registrazione della somministrazione nel sistema informativo nazionale. La battaglia è lunga, ma la vinceremo!”.