Covid e vaccini, Ronchi (Verdi): La frammentazione del servizio sanitario non porta benefici

0
197
Alessandro Ronchi

(Sesto Potere) – Forlì – 2 marzo 2021 – La notizia delle file di persone over 80enni ferme ed ordinate davanti alle farmacie per prenotare i vaccini, con i computer in tilt, a Forlì , come ha documentato un’inchiesta del Resto del Carlino, è commentata da Alessandro Ronchi , co-portavoce di Europa Verde Forlì-Cesena, che bolla il caso come una “ennesima dimostrazione che la frammentazione del servizio sanitario non porta nessun beneficio”.

“L’affluenza era prevedibile, conoscendo il numero di residenti per ogni comune, e nonostante i lunghi mesi a disposizione per predisporre il sistema delle prenotazioni, i problemi sono sotto gli occhi di tutti. Per fortuna le farmacie hanno mantenuto l’ordine e si sono preoccupate di evitare assembramenti,

farmacisti ph d’archivio

ma non riesco a non provare tristezza nel vedere che nel 2021 sia ancora necessario fare la coda per prenotare un servizio pubblico, perché quello telefonico non è sufficiente. Molti di coloro che sono riusciti a prenotare hanno ricevuto uno spazio a metà Aprile ed in Comuni diversi dal proprio.”: evidenzia Ronchi.

E a questo punto Europa Verde Forlì-Cesena si rivolge alle autorità sanitarie con un accorato appello: “Spostiamo le dosi di vaccino, non facciamo muovere inutilmente gli anziani. E’ più facile spostare i vaccini delle persone, avvicinarli alla residenza per evitare di fare circolare inutilmente soggetti over 80 a rischio nei mezzi pubblici o privati. Evitiamo che la logistica aggravi il problema della ridotta disponibilità delle dosi e cerchiamo di organizzare al meglio possibile il servizio”.