Covid e Dpcm, controlli polizia a Ferrara

0
221

(Sesto Potere) – Ferrara – 14 marzo 2021 – Ancora controlli del territorio da parte della polizia di Ferrara. Veniva rintracciato un ragazzo minorenne, che appariva impaurito e smarrito, ma in buona salute. Alla richiesta di esibire un documento di identità rispondeva con molta difficoltà di non averlo poiché era entrato in Italia clandestinamente da qualche giorno. Accompagnato in Questura per la sua identificazione, dopo la compilazione del foglio notizie e foto segnalamento il minore veniva assistito dal personale della Polizia di Stato e ristorato. Al termine degli accertamenti atteso lo stato del giovane marocchino, sconosciuto e irregolare sul territorio nazionale, non avendo parenti e privo di dimora veniva affidato ai servizi sociali e trasferito presso la comunità Don Calabria.

Fermato un cittadino extracomunitario di nazionalità ucraina anni 20, proveniente da altro comune, senza fornire una valida giustificazione in ordine alla sua presenza in città.

Alla richiesta di esibire il permesso di soggiorno e altro documento di identità, dichiarava di non averli , pertanto veniva accompagnato in Questura per la sua esatta identificazione.

Dal foto-segnalamento emergeva a suo carico una pluralità di pregiudizi di Polizia per reati contro il patrimonio e un Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno a Ferrara per tre anni.

Al termine degli accertamenti lo straniero veniva indagato in stato di libertà per aver violato le prescrizioni inerenti al Foglio di Via Obbligatorio e per non aver al seguito i documenti attestanti la regolare presenza nel territorio ed altresì sanzionato amministrativamente per aver violato, senza giustificato motivo, le vigenti disposizioni in materia di contrasto all’emergenza epidemiologica covid-19.

Veniva fermato un cittadino extracomunitario pakistano, senza aver al seguito i documenti . Dai primi accertamenti lo straniero, di anni 26, gravato da vari precedenti penali risultava inottemperante al provvedimento di espulsione e ordine di allontanarsi dal Territorio nazionale; pertanto veniva emesso e notificato un nuovo provvedimento di espulsione e ordine di allontanamento dal territorio nazionale e deferito all’Autorità Giudiziaria.

Nella giornata venivano contravvenzionate 11 persone per aver violato a vario genere, senza giustificato motivo, le vigenti disposizioni in materia di contrasto all’emergenza epidemiologica covid-19.