Covid, Donini: Emilia Romagna verso la zona rossa totale

0
246

(Sesto Potere) – Bologna – 11 marzo 2021 – “Un altro ragazzo di 14 anni ricoverato in terapia intensiva in condizioni gravi. Questo virus vigliacco e mutato non risparmia nemmeno i giovanissimi. La Sanità sta facendo ogni sforzo. Limitiamo al massimo contatti e spostamenti”:

è l’avviso che pubblica nella sua pagina social l’Assessore alle Politiche per la Salute della Regione Emilia-Romagna Raffaele Donini che, nel corso di un suo intervento a Timeline in onda su Skytg24, ritiene “nelle cose” che in base “ai dati che stanno emergendo” tutta l’Emilia-Romagna passi in zona rossa.

Ad oggi la regione è divisa a macchia di leopardo: da lunedì 8 marzo a domenica 21 marzo  i comuni della Ausl Romagna, e cioè tutti quelli delle province di Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini, sono in zona rossa, avevano seguito  la città metropolitana di Bologna e Modena, già in rosso dalla precedente settimana, mentre il resto delle province è ancora arancione, a parte Reggio Emilia che è arancione scuro.

Raffaele Donini ha sottolineato che viene registrata un’incidenza dei casi sopra i 250 ogni 100mila abitanti per settimana, a fronte di una saturazione al 45% dei reparti di  terapia intensiva e del 49% nei reparti Covid degli ospedali dell’Emilia-Romagna. Situazione sotto osservazione soprattutto nel bolognese. La percentuale dei contagi (250 ogni 100mila abitanti) è pari alla soglia che il Cts-Comitato tecnico scientifico aveva indicato come limite automatico per far scattare immediatamente l’area interessata in zona rossa.