Covid, Donini: Emilia-Romagna ha somministrato l’88% delle dosi vaccinali ricevute

0
312

(Sesto Potere) – Bologna – 23 marzo 2021 – Continua in Emilia-Romagna la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, in maggioranza già immunizzati, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dagli 80 in su.

Da fine dicembre sono state somministrate complessivamente in regione 709.587 dosi, di queste 11.679 oggi (aggiornamento alle 17); sul totale, 247.838 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Intanto, proseguono prenotazioni e vaccinazioni anche per il personale scolastico e universitario e le forze dell’ordine. Riprese anche le prenotazioni e le somministrazioni vaccinali per le persone dai 75 ai 79 anni, dopo il via libera dell’Agenzia europea dei medicinai (Ema) sul vaccino AstraZeneca e l’autorizzazione di Aifa.

“Ho chiesto alle Ausl di anticipare le vaccinazioni degli over 80 già prenotati, di continuare con la presa in carico dei patologici gravi e di continuare con gli over75. Siamo tra le regioni più rapide, abbiamo somministrato circa l’88% delle dosi vaccinali ricevute e, a livello nazionale, pesiamo quasi il 10% del totale delle vaccinazioni effettuate. Fino ad ora ci siamo dovuti misurare con l’esiguità delle consegne, ma se si confermano i rifornimenti annunciati dal governo, siamo pronti con i nostri centri vaccinali ad aumentare il numero delle somministrazioni per la popolazione dei più anziani, esauriti i quali riprenderemo le vaccinazioni per le Forze dell’Ordine, Protezione Civile e Università. I medici di medicina generale, nel frattempo, concluderanno la vaccinazione del personale scolastico e dei caregiver di anziani e disabili. Infine, un’ulteriore buona notizia: molte aziende ci stanno contattando per manifestare la loro disponibilità, in una seconda fase, a vaccinare la loro popolazione lavorativa attraverso i medici competenti, un elemento che potrebbe contribuire ulteriormente ad accelerare la vaccinazione.”: ha commentato in una nota l’ Assessore alle Politiche per la Salute della Regione Emilia-Romagna, Raffaele Donini.