(Sesto Potere) – Bologna – 7 gennaio 2022 – L’Emilia-Romagna da lunedì 10 gennaio sarà in zona gialla, dalla bianca attuale: il passaggio di colore al giallo è infatti determinato dal superamento contemporaneo della soglia di sicurezza prevista per gli ultimi tre parametri, e cioè 50/100mila l’incidenza, 15% l’occupazione dei reparti Covid, 10% quella delle terapie intensive.

A comunicarlo l’ufficio stampa della Regione Emilia-Romagna.

Nel dettaglio, questi sono i dati relativi all’Emilia-Romagna validati dal ministero della Salute questa settimana: l’Rt regionale è di 1,38 (rispetto all’1,18 della scorsa settimana), l’incidenza dei nuovi casi sale a 2.153 ogni 100mila abitanti (rispetto a 622/100mila), l’occupazione dei posti letti Covid ordinari è al 18% (dall’14%) e quella dei posti letto nelle terapie intensive al 15% (dal 12%). 

Oltre all’Emilia-Romagna, da lunedì prossimo è previsto il passaggio dalla zona bianca alla zona gialla anche di: Toscana, Abruzzo e Valle d’Aosta, che si aggiungono alle altre già così classificate per le misure anti-Covid, per un totale di 15 regioni. 

Le attività consentite in zona gialla saranno determinate dal possesso o meno del green pass rafforzato obbligatorio pressoché ovunque, tranne che nei negozi e per i servizi essenziali, come indicato da questa tabella redatta dal Governo.