Covid, da domani le dosi AstraZeneca in Emilia-Romagna

0
241

(Sesto Potere) – Bologna – 8 febbraio 2021 – Su tutto il territorio regionale dell’Emilia-Romagna, da Piacenza a Rimini, sta proseguendo la prima fase della campagna vaccinale, avviata a livello europeo e italiano lo scorso 27 dicembre. E da domani, martedì 9 febbraio, oltre alle nuove forniture di dosi vaccino anti-Covid di Moderna e Pfizer-Biontech, si aggiungeranno anche quelle di AstraZeneca.

La previsione complessiva delle consegne in Emilia-Romagna per il mese di febbraio è di 341mila dosi di vaccino, tra Pfizer, Moderna e ora anche AstraZeneca. Al quantitativo in arrivo di Pzifer (193.050 dosi totali) e di Moderna (56.200), a partire da domani dunque si aggiungeranno anche le forniture di AstraZeneca (91.800), per un totale di 341.050 dosi entro fine mese.

La distribuzione sul territorio

Per quanto riguarda la distribuzione per Aziende sanitarie e ospedaliere, che non tiene conto della popolazione assoluta del territorio di riferimento ma di quella a cui è destinato il vaccino, a Piacenza è previsto l’arrivo, settimana dopo settimana, di un totale complessivo 24.140 dosi vaccinali per febbraio (di cui 14.040 Pfizer, 4.600 Moderna e 5.500 AstraZeneca), a Parma 36.830 (di cui 22.230 Pfizer, 5.400 Moderna e 9.200 AstraZeneca), a Reggio Emilia 40.900 (di cui 23.400 Pfizer, 6.200 Moderna e 11.300 AstraZeneca), a Modena 53.020 (di cui 30.420 Pfizer, 7.800 Moderna e 14.800 AstraZeneca), a Bologna 72.220 (di cui 42.120 Pfizer, 11.600 Moderna e 18.500 AstraZeneca), a Imola 8.880 (di cui 4.680 Pfizer, 1.600 Moderna e 2.600 AstraZeneca), a Ferrara 29.450 (di cui 17.550 Pfizer, 5.200 Moderna e 6.700 AstraZeneca).

Infine, per la Romagna, un totale di 75.610 dosi (di cui 38.610 Pfizer, 13.800 Moderna e 23.200 AstraZeneca).

La prima fase della campagna vaccinale, avviata a livello europeo e italiano lo scorso 27 dicembre, s’è protratta oltre i tempi previsti a causa dei problemi di consegna delle dosi da parte delle Aziende produttrici.