Covid, Confcommercio Emilia-Romagna: modificare parametri per colori alle Regioni

0
222
cena al ristorante

(Sesto Potere) – Bologna – 12 maggio 2021 – Dagli ultimi monitoraggi si registra un miglioramento, seppur lento, del quadro epidemiologico con decrescita della percentuale di occupazione dei casi Covid negli ospedali e dell’incidenza del contagio ogni 100mila abitanti. Unico parametro in leggera salita l’indice Rt (ovvero: il calcolo sull’indice di riproduzione di una malattia), dato che ad avviso di Confcommercio Emilia-Romagna: “non dà una fotografia realistica della situazione specie in questa fase di post- lockdown”.

“Serve un Rt ospedaliero e non generico come quello attuale, un indicatore che faccia capire se aumentano o diminuiscono le richieste di ospedalizzazione dando un segnale significativo, parametrato con la reale situazione del sistema sanitario, in un quadro di revisione complessiva degli attuali parametri che sia coerente con il piano di riaperture varato dal Governo”: aggiunge Confcommercio Emilia-Romagna.

“E’ necessario intervenire con le modifiche ai parametri in tempi rapidi proprio per evitare il ritorno di molte Regioni alla zona arancione e scongiurare definitivamente la chiusura delle attività economiche. Occorre al contempo procedere con convinzione nella campagna vaccinale mettendo in sicurezza in via prioritaria gli operatori e i lavoratori del turismo, del commercio al dettaglio e dei servizi alla persona. Così come è fondamentale il rispetto da parte di tutti delle regole di prevenzione per superare il dannoso limite del coprifuoco alle ore 22″: conclude i Confcommercio Emilia-Romagna.

Per verificare la possibilità di una modifica dei parametri che determinano il cambio di colore e in particolare dell’Rt le Regioni incontreranno oggi i ministri   degli Affari Regionali Mariastella Gelmini e quello della Salute Roberto Speranza per una valutazione comune enti locali-governo.