Covid, Cna Forlì-Cesena chiede inserimento odontotecnici tra le categorie prioritarie per vaccino

0
273

(Sesto Potere) – Forlì – 13 gennaio 2021 – CNA da tempo ha richiesto per l’odontotecnico l’inserimento tra le figure tecnico sanitarie e la specificità di fabbricante/garante per la tutela della salute dell’utente, grazie all’elevata qualità assicurata nell’immissione sul mercato del dispositivo su misura.

Al centro dell’iniziativa le novità e le conseguenze introdotte dal nuovo regolamento europeo in materia di dispositivi medici che non definiscono l’odontotecnico quale mero fabbricante, ma gli attribuisce un ruolo attivo nella gestione della qualità del dispositivo prodotto, ponendo in capo allo stesso una serie di adempimenti e responsabilità.

Lo stesso regolamento europeo ha come scopo esplicito quello di elevare i livelli di salute e sicurezza per gli utenti finali. Un obiettivo che presuppone il riconoscimento, di fatto, del ruolo dell’odontotecnico nell’ambito delle figure professionali della sanità e, nello specifico, della filiera del dentale. Riconoscimento ancora assente nella normativa nazionale.

A seguito anche di queste richieste, avanzate da tempo al Ministero della Sanità, il presidente Provinciale di CNA Benessere e Sanità, Massimo Castellucci, comunica che: “CNA ha chiesto alla Regione Emilia-Romagna di inserire gli odontotecnici della nostra regione fra le categorie prioritarie da sottoporre alla campagna vaccinale anti Covid-19”.

Gli odontotecnici sono, e sono sempre rimasti, operativi nelle strutture pubbliche e private hanno garantito e stanno garantendo la protezione e la salute dei cittadini attraverso l’uso di procedure operative ed elevati standard di sicurezza.

L’Unione CNA Benessere e Sanita della provincia di Forlì Cesena, è fiduciosa nel rapido e positivo accoglimento della richiesta, come già avvenuto in altre regioni italiane che hanno accolto questa richiesta dando valore alle proposte di CNA.