(Sesto Potere) – Bologna – 23 novembre 2021 – “Lo dico col cuore vaccinatevi! Oggi (ieri per chi legge, ndr) sono 57 le persone in terapia intensiva Covid. Di queste 10 vaccinati (età media 72 anni) e 47 non vaccinati (età media 59 anni). L’82% dei ricoverati in terapia intensiva non è vaccinato!”: afferma nella sua pagina Facebook l’assessore alle Politiche per la Salute della Regione Emilia-Romagna, Raffaele Donini.

l’assessore donini

E il governatore dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, afferma di condividere “pienamente” queste parole, aggiungendo che al momento attuale: “i vaccinati sono il 90% degli emiliano-romagnoli (con oltre 12 anni) e i non vaccinati il 10%, cioè 3.600.000 i primi, 400.000 i secondi. Per chi voglia calcolare quanto enormemente più alta sia la possibilità di essere ricoverati nei reparti di terapia intensiva quando non si ha la copertura vaccinale”.

E Bonaccini cita anche le parole del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che a proposito delle vaccinazioni ha sostenuto che “sono state lo strumento che ci ha difeso e salvato letteralmente”, e che sono state anche “una sorta di referendum sulla scienza”, un referendum che – con quasi il 90% di cittadini sopra i 12 anni vaccinati – è stato vinto 9 a 1 dalla scienza.

Ma nonostante gli inviti a vaccinarsi Bonaccini, parlando del vertice tra governo e Regioni, ha sostenuto che, con il trend attuale “se il contagio si diffonde e se aumentano i ricoveri” tra qualche settimana “le altre regioni come noi / Emilia-Romagna / rischiano la zona gialla.”, evidenziando come attualmente nei reparti di terapia intensiva “la gran parte dei ricoverati per Covid sia costituita da non vaccinati”.

L’assessore Donini ha comunque spiegato che: “Se l’andamento epidemiologico dovesse ancora crescere con questi ritmi, le eventuali restrizioni dovrebbero valere solo per coloro che non abbiano concluso il ciclo di immunizzazione con la vaccinazione”.