Covid, Bonaccini: “No a nuovi lockdown regionali”. Corsini: “Tenere alta la guardia”

0
234

(Sesto Potere) – Bologna – 23 agosto 2020 – “L’andamento dei contagi da coronavirus, proprio in questi giorni, è in salita un po’ ovunque, è evidente. Ed è proprio per questo che occorre, da parte di tutti, nessuno escluso, un impegno forte. Ancora maggiore rispetto a quanto abbiamo fatto finora, che è stato comunque tanto. E lo voglio dire in modo chiaro: non serve rinunciare alle vacanze, serve invece non rinunciare ad essere responsabili”:

a dirlo è Andrea Corsini, assessore regionale al Turismo e Trasporti, commentando gli ultimi dati relativi ai contagi da Covid-19, anche in riferimento alla stagione turistica ancora in pieno svolgimento.

“Per questo occorre, adesso più che mai, rispettare le regole: e questo vale per tutti. Perché il virus non fa differenze, colpisce laddove diamo ad esso modo di trasmettersi. Da qui ad ottobre sono in programma grandi eventi sportivi e l’avvio delle fiere e del turismo congressuale. E quindi non mi stanco di ripeterlo: rispettiamo tutti le regole. Dal distanziamento all’uso della mascherina, dall’igiene delle mani all’osservanza di tutte le norme che sono state emanate per non rischiare di favorire la diffusione del virus”: aggiunge l’assessore Andrea Corsini.

Sul tema è intervenuto anche il presidente dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, che, nel corso di un’intervista al Meeting di Rimini, dove s’è parlato di sanità, enti locali, decentramento, politica, rapporti Stato-Regioni e cooperazione istituzionale, s’è detto “contrario” all’ipotesi – caldeggiata in queste ore dal governatore della Campania, Vincenzo De Luca, di valutare l’ipotesi di un nuovo lockdown  regione in caso di aumenti incontrollati di nuovi contagi da Covid-19.

Il suo approccio è quello di “tenere monitorata la situazione” , “seguire sempre l’evoluzione del virus” e poi “discuterne tra Regioni e Governo”. E, poi, in un’intervista a Sky lo stesso Bonaccini ha aggiunto: “Per ora la situazione è tutto sommato sotto controllo … stiamo aggredendo il virus … facciamo test sierologici a tappeto e lo facciamo da lunedì tra gli operatori della scuola” spiegando che è necessario garantire una “linea comune” tra enti locali , Regioni e Governo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here