Covid, anche Bonaccini si vaccina

0
212

(Sesto Potere) – Bologna – 10 giugno 2021 – Continua in Emilia-Romagna la campagna vaccinale anti-Covid, che si estende anche agli under40. In Emilia-Romagna, infatti, sono aperte da oggi le prenotazioni per i 35-39enni (quindi i nati dal 1982 al 1986), dopo l’avvio, lunedì 7, di quelle per i ragazzi tra i 12 e i 19 anni.

Da fine dicembre sono state somministrate complessivamente 3.034.967 dosi, di cui 21.761 nella giornata di oggi (aggiornamento ore 15.10). Sul totale, 1.086.549 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Si procederà poi, in maniera scaglionata, in ordine anagrafico: domani 11 giugno toccherà ai 30-34enni, e a seguire con finestre distanziate di due o tre giorni le altre fasce di età.
Ovviamente la possibilità di prenotarsi resterà sempre aperta a partire dalla data di sblocco delle finestre, per consentire a tutti coloro che lo vorranno di ricevere il vaccino.

Al superamento della soglia delle 3 milioni di vaccinazioni in Emilia-Romagna il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini ha commentato: “Ottimo traguardo! Ma guai rallentare. Avanti così, per vaccinare tutti gli emiliano-romagnoli che lo vorranno entro l’estate”.

“Raggiunta quota 3.000.000 di dosi somministrate. Avanti così !!! Grazie a tutti gli operatori sanitari impegnati nei nostri Hub, ai volontari, ai Medici di Famiglia, ai Pediatri, ai Centri Vaccinali nelle aziende. Ora entreranno in campo anche i farmacisti grazie all’accordo che faremo in questi giorni. Entro il 18 giugno tutti i cittadini di tutte le età che vorranno vaccinarsi avranno una data di prenotazione. Impegniamoci anche a convincere chi ha dei dubbi”: ha commentato l’assessore alle Politiche per la Salute della Regione Emilia-Romagna Raffaele Donini.

Ed oggi il governatore Bonaccini ha pubblicato nella sua pagina social la foto che lo ritrae a torso nudo mentre viene vaccinato nell’ambulatorio del suo medico (vedi foto in alto) commentando: “Oggi è toccato anche a me, dal mio medico. Vacciniamoci”. Un invito commentato da centinaia di persone con decine di condivisioni.