Covid, a Ravenna ancora persone provenienti dal Bangladesh in quarantena

0
177

(Sesto Potere) – Ravenna – 9 luglio 2020 – Per il territorio provinciale di Ravenna oggi non è stata segnalata nessuna nuova positività ne nessun decesso. Si registrano invece 1 nuova guarigione completa ed 1 guarigione clinica. Sono, infine una cinquantina le persone in quarantena e sorveglianza attiva in quanto hanno avuto contatti stretti con casi positivi o rientrate in Italia dall’estero.

Il 4 luglio scorso una decina di persone provenienti dal Bangladesh, rientrate regolarmente in Italia nei giorni scorsi e atterrate a Fiumicino per poi giungere nel ravennate per lavorare come braccianti agricoli, sono state trovate positive al Coronavirus e tutte asintomatiche.

Le indagini dell’Ausl, partite giovedì scorso, hanno subito permesso di isolare le persone positive al Covid rientrate in Italia e chi con loro è entrato in contatto ed i cittadini rientranti dall’estero sono infatti subito stati messi in isolamento domiciliare, sotto stretta sorveglianza.

Il Bangladesh e tutta l’area del sub continente indiano sono interessati da una forte circolazione virale e sono diversi, anche in altre parti d’Italia, i cittadini del Bangladesh rientrati regolarmente in Italia con alcuni voli nel mese di giugno.

Ed oggi un uomo di 53 anni, originario del Bangladesh,  mentre si trovava su un treno di ritorno dall’Emilia Romagna, è stato fermato dalla Polfer alla stazione Termini di Roma con evidenti sintomi del Covid: tosse e febbre.  Avrebbe dovuto essere in isolamento fiduciario e non lo ha rispettato: adesso è stato denunciato per violazione della quarantena ed è stato ricoverato all’Ospedale Umberto I di Roma.

Proprio oggi un’ordinanza firmata dal ministro della Salute, Roberto Speranza, pone il divieto d’ingresso in Italia  per chi arriva da 13 Paesi a rischio, tra questi c’è anche il Bangladesh. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here