Covid, a Bologna si torna nelle biblioteche comunali, accesso su prenotazione

0
195

(Sesto Potere) – Bologna – 21 aprile 2021 – Le biblioteche del Comune di Bologna hanno riaperto ieri le proprie porte al pubblico nel rispetto delle nuove misure imposte dalla pandemia che hanno collocato l’Emilia-Romagna in zona arancione. Sarà di nuovo possibile entrare in Salaborsa (nella foto in alto, ndr) e nelle altre biblioteche di pubblica lettura e scegliere liberamente i libri dagli scaffali. Leggi come funziona il prestito a domicilio

L’accesso sarà su prenotazione, contattando direttamente la biblioteca. Sempre su prenotazione, si potrà tornare a consultare i documenti conservati in Archiginnasio, a Casa Carducci, alla Biblioteca Italiana delle Donne, alla Biblioteca dell’Istituto Parri e alla Biblioteca Amilcar Cabral. Riaprirà anche Salaborsa Popup, la sala studio temporanea allestita nella Sala degli Atti al primo piano di palazzo Re Enzo.

Continueranno, inoltre, tutti gli incontri online già previsti e rimane attivo il servizio di consegna gratuita a domicilio dei prestiti: Leggi le informazioni sugli incontri online

Da segnalare, infine, che lunedì 19 aprile la biblioteca Oriano Tassinari Clò, che si trova all’interno del parco di Villa Spada, ha chiuso per i lavori di miglioramento energetico e di consolidamento strutturale dell’edificio. Per concludere il cantiere e riaprire l’attività serviranno circa nove mesi. Continueranno le attività rivolte al pubblico in modalità a distanza e, quando sarà possibile, si svolgeranno anche all’aperto. Chi deve restituire libri o dvd presi in prestito può farlo in qualsiasi altra biblioteca comunale.