Covid -19, morto Sergio Rossi, decano del distretto della scarpa di S.Mauro

0
172

(Sesto Potere) – San Mauro Pascoli, 3 aprile 2020- Lutto nel distretto calzaturiero del Rubicone per la scomparsa di Sergio Rossi , 85 anni, patron del marchio calzaturiero di lusso fondato negli anni Sessanta che si era fatto onore a livello internazionale, morto all’ospedale Bufalini di Cesena dove era ricoverato da alcuni giorni in seguito ad un contagio da Covid-19.

sergio rossi

  Sergio Rossi, tra le tante cose, era stato tra i fondatori della scuola internazionale di calzature riservata ai giovani , il Cercal, guidata alla presidenza in due occasioni: dal 1985 al 1990 e dal 2007 al 2013.

Alle condoglianze per la sua scomparsa si unisce l’attuale presidente del Cercal, Cesare Casadei, insieme a tutti i docenti e i dipendenti. “È stato il presidente più longevo del Cercal, scuola nella quale ha sempre creduto con lungimiranza, attento ai giovani per capire e captare i segnali dei mutamenti in atto, consapevole che la moda è un mondo in continua evoluzione – spiega Casadei Sergio Rossi è stato un creativo, un illuminato, un perfezionista, un grande stilista che ha portato la scarpa di San Mauro ai massimi livelli nel mondo. Insieme ad altri di quella generazione, è stato un romagnolo che con la caparbietà e il duro lavoro ha sempre avuto lo sguardo proiettato in avanti. Con la sua scomparsa San Mauro perde uno dei capostipiti del nostro distretto. Senza di lui da oggi ci sentiamo tutti più poveri”.

Anna Maria Bernini , unitamente all’intero coordinamento regionale Forza Italia Emilia-Romagna , ricorda con una nota Sergio Rossi e si dice: “vicina a Nicola Rossi (il nipote di Sergio, candidato alle regionali del 26 gennaio scorso, ndr) in questo momento di grande dolore per la perdita del nonno Sergio e si stringe attorno alla famiglia e alla comunità di San Mauro Pascoli che oggi perde uno dei suoi più illustri rappresentanti”.

E la sindaca di San Mauro Pascoli, Luciana Garbuglia, con un video messaggio, spiega che si tratta di: “Una triste giornata per la nostra comunità. Sergio era un grande imprenditore. Ricordo con piacere quando la sua determinazione, ha incontrato la mia, e in tre mesi il comune ha rilasciato il permesso per costruire il nuovo stabilimento produttivo in via Stradone della Sergio Rossi. È stato un onore e un piacere collaborare con lui”.

Per celebrare il suo ricordo, in corso le restrizioni imposte dall’emergenza del Coronavirus, l’amministrazione comunale ha proclamato il lutto cittadino per domenica 5 aprile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here