Covid-19, Di Maio (Iv): “Sollevare imprenditori da responsabilità sui contagi”

0
214
PARLAMENTO Marco di Maio

(Sesto Potere) – Forlì – 15 maggio 2020 –  Questa mattina era intervenuta Tullia Bevilacqua , segretario regionale Emilia-Romagna del sindacato Ugl, a commentare in maniera critica l’iniziativa del governo che ha introdotto la responsabilità penale dell’impresa e del datore di lavoro in caso di contagio da Covid-19 di un dipendente.

Marco di Maio

Oggi pomeriggio, sullo stesso tema, prende la parola il deputato forlivese di Italia Viva Marco Di Maio.

“Inaccettabile scaricare una responsabilità così grande, come quella di eventuali contagi, agli imprenditori che provano a ripartire. Sosteniamo la loro tenacia, non aggiungiamogli altri pesi sulle spalle” : afferma Di Maio , a seguito delle complicazioni emerse per la congiunzione tra una norma del decreto “Cura Italia” e la sua applicazione da parte di Inail con una apposita circolare.

“A causa di un circolo vizioso tra disposizioni di legge e la loro attuazione – afferma il deputato – gli imprenditori rischiano di trovarsi ad essere responsabili penalmente qualora un loro dipendente, per qualsiasi causa, si ritrovasse contagiato dal Covid-19. Nessuno è in grado di dimostrare dove avviene il contagio e soprattutto non è possibile per l’impresa, come è giusto e sacrosanto che sia, controllare ciò che fa il proprio collaboratore al di fuori dei contesti lavorativi. Far ricadere sulle aziende anche la responsabilità di eventuali contagi, è inaccettabile”.

Per questo il parlamentare romagnolo ha annunciato che “se non ci penseranno il Governo o l’Inail, proveremo a modificare questa incongruenza e questa ingiustizia attraverso appositi emendamenti parlamentari. Ciò non intende sminuire in alcun modo la responsabilità di ciascuna azienda di rispondere a tutti i requisiti previsti per legge al fine di garantire la massima protezione sanitaria di ogni persona; né tanto meno deresponsabilizzare le imprese. Però non possiamo far pagare agli imprenditori anche il prezzo di contagi che potrebbero avvenire, spesso con maggior facilità, anche lontano dal posto di lavoro”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here