Corso medicina in Romagna, Vitali (Gioventù Nazionale): “Rammarico per mancato approdo UniFe a Forlì”

0
98
smart

(Sesto Potere) – Forlì – 24 dicembre 2019 – “Come portavoce di Gioventù Nazionale Forlì-Cesena (Movimento giovanile di Fratelli d’italia, ndr) – ha dichiarato Alessandro Vitali in una nota invita ai mass media – non posso che esprimere dispiacere e rammarico per il mancato approdo di Unife a Forlì.”    

smart

Il riferimento è al via libera al nuovo corso di studio in Medicina e Chirurgia, con due sedi a Forlì e Ravenna , come da progetto di integrazione tra Università di Bologna e Ausl Romagna. Respinta la richiesta dell’Università di Ferrara di insediare a Forlì uno specifico corso di laurea.

“Consideriamo rilevante l’opportunità di implementare il diritto allo studio e la fruizione dei servizi pubblici, argomenti di vivace dibattito nella quotidianità locale. A riprova della solidità dell’offerta dell’Università di Ferrara, riteniamo doveroso rammentare come già siano operativi nelle strutture sanitarie romagnole ben otto professori e quattro ricercatori di questa estrazione. Per quel che concerne l’aspetto economico, crediamo sia vantaggioso l’impatto zero sulle casse cittadine, a differenza di quanto previsto dal business plan di Unibo.”

Dottore in ospedale

“Il nostro auspicio – ha concluso Vitali – è quello di esaminare più attentamente l’offerta dell’università ferrarese, realizzando un tavolo concertativo tra le parti: Comune di Forlì, Ausl Romagna, Unife, Unibo e privato sociale ed economico. L’obiettivo è garantire a Forlì un’offerta universitaria completa, competitiva e plurale, all’altezza dell’eccellenza sanitaria del Territorio.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here