Coronavirus, Pd propone a Zattini misure per sostenere fasce più deboli

0
98
i consiglieri comunali del Pd

(Sesto Potere) – Forlì – 13 marzo 2020 – In vista della Conferenza dei capigruppo in programma per lunedì 23 marzo, che sostituirà il Consiglio comunale, ritenuto che la situazione d’emergenza in cui si trova anche la città di Forlì richieda misure più rigorose per ridurre al minimo le possibilità di contagio e per sostenere (supportare, accompagnare) il più possibile i cittadini, il gruppo consiliare del Partito Democratico ha trasmesso, questa mattina, al sindaco Zattini una lettera in cui si avanzano alcune proposte e suggerimenti, ribadendo la piena disponibilità a collaborare con l’amministrazione nell’interesse della comunità locale.

i consiglieri del Pd

Nei punti della lettera il Pd ha sintetizzato: la richiesta di chiusura di parchi, orti per anziani, aree verdi e giochi per bambini; la necessità di una rete di sostegno, con l’aiuto di enti, farmacie, ed associazioni, che potenzino gli interventi di prossimità per anziani e disabili in fragilità con una linea di comunicazione diretta e dedicata; l’utilizzo del lavoro agile per i dipendenti comunali, riducendo ai soli momenti indispensabili la presenza fisica, come indicato dalla direttiva 2/2020; l’invito all’amministrazione di sollecitare le aziende a riduzione di assembramenti ed utilizzo di protocolli di sanificazione dei macchinari e turnazione del personale; infine, l’attivazione di unico ed univoco canale di comunicazione, cui rinviare, per ricevere risposte a domande e bisogni della popolazione.

“In questa fase di quarantena, il Comune deve attivarsi ed essere un centro operativo di riferimento della comunità, facendo rete con tutti i soggetti che compongono il tessuto connettivo della nostra Città, come sarebbe da farsi per ogni altra calamità, in questo caso sanitaria”: conclude la nota del gruppo consiliare del Partito Democratico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here