Coronavirus, lettera del Pd con 12 proposte al sindaco Zattini

0
110
i consiglieri comunali del Pd

(Sesto Potere) – Forlì – 21 marzo 2020 – “Dopo una prima lettera di lunedì scorso, abbiamo raccolto ulteriori iniziative da proporre al sindaco di Forlì, Zattini, per la Conferenza dei capigruppo che si terrà la prossima settimana; tutto questo in uno sforzo collettivo di collaborazione nell’interesse della nostra comunità. Si tratta di una lettera in 12 punti dove riassumiamo la necessità di non affrontare da soli una crisi senza precedenti, ma di aprire a un tavolo costante con le organizzazioni economiche, del lavoro, della sanità, e delle forze politiche, perché si possa avere, sempre, il polso della situazione ed agire tempestivamente in tutti gli ambiti”: a lanciare la proposta è il Gruppo Consiliare del Partito Democratico di Forlì.

i consiglieri del Pd

“Abbiamo, altresì, richiesto all’amministrazione comunale di motivarci la scelta della sanificazione delle strade con una soluzione di ipoclorito di sodio, quando le organizzazioni internazionali e nazionali di sanità non la indicano quale misura di prevenzione del contagio da COVID-19. L’occasione – suggerisce il Pd – può, invece, essere utile per una raccolta straordinaria di rifiuti abbandonati lungo gli assi viari, oggi scarsamente frequentati dal traffico. Condividiamo l’appello del sindaco di Cesena e delle organizzazioni sindacali alle imprese nel sospendere la produzione, qualora non necessaria, e nel potenziamento, in particolare per gli uffici del Comune, all’attività di smart working che ci risulta essere ancora deficitaria”.

“Quindi, sottolineando l’importanza della prevenzione, in particolare per le strutture sociosanitarie e residenziali che ospitano anziani, chiediamo all’amministrazione di attivarsi per reperire aziende del territorio in grado di poter produrre le mascherine utili a tutta la popolazione”: è la proposta del Gruppo Consiliare del Partito Democratico di Forlì.

Nella lettera   inviata questa mattina al sindaco Zattini , “in uno spirito di leale collaborazione con l’amministrazione” , il Pd elenca tra le richieste, le proposte e le misure di prevenzione del contagio contro il Covid-19, questi 12 punti (in sintesi): l’attivazione di un Tavolo di confronto aggiuntivo e trasversale; la sospensione o la riduzione delle attività delle imprese, qualora non siano strettamente necessarie;   il potenziamento dello smart working; il contatto con la popolazione più anziana e fragile: mediante i servizi del Comune; la fornitura di dispositivi di protezione individuale: da quanto ci risulta le strutture sanitarie o sociosanitarie e residenziali del nostro Comune; la pulizia comunque necessaria delle pubbliche vie con acqua, anche per abbattere il PM10 e ridurre gli stress per le vie respiratorie; il rinvio del pagamento delle imposte, valutandone la rimodulazione, e delle rate di affitti e concessioni dovute al Comune per gli immobili di sua proprietà; la proroga dei termini di scadenza di presentazione delle “manifestazioni di interesse” relative alla gestione di alcuni impianti sportivi comunali; l’attivazione dei lavori del Consiglio comunale in forma telematica; la raccolta straordinaria dei rifiuti abbandonati e della minutaglia lungo gli assi viari a maggiore percorrenza ; la diffusione di materiale informativo sul Covid19 anche per la popolazione di origine straniera e infine l’impiego di un unico ed univoco materiale informativo da diffondere mediante i canali istituzionali e social di sindaco e assessori, da condividere con gli attori principali della Città, unificando i messaggi e omogenizzando le risposte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here