Coronavirus, a Piacenza: più posti letto in terapia intensiva e stop a fake news

0
214
ospedale di Piacenza

(Sesto Potere) – Piacenza – 7 marzo 2020 – Circola da ieri su Facebook un messaggio di un presunto infermiere che ha messo in giro una fantomatica richiesta della Asl piacentina per fare arrivare bottigliette d’acqua a operatori e parenti, oltre ad altri messaggi per chiedere pigiami da portare in ospedale.

ospedale di Piacenza

La Regione Emilia-Romagna, con un comunicato, spiega che si tratta di una notizia “falsa e priva di ogni fondamento”.

“Gli unici canali autorizzati a fare richieste di questo tipo sono i canali ufficiali delle Aziende sanitarie e ospedaliere o il sito della Regione Emilia-Romagna”: si legge nel comunicato. 

Ed anche l’Ausl piacentina spiega in una nota: ” Ringraziamo tutti i cittadini che si sono attivati in queste ore per portare bottiglie d’acqua all’ospedale di Castel San Giovanni. Vogliamo rassicurare la popolazione. Dopo un doveroso controllo, abbiamo appurato che non ci sono problemi di scorte per i pazienti e gli operatori del presidio della Valtidone. Quindi non è necessario alcun aiuto in questo senso. Cogliamo l’occasione per ricordare che il sito www.ausl.pc.it e la pagina Facebook sono gli unici canali ufficiali di comunicazione della sanità a Piacenza”.

dottore in corsia

Prosegue intanto da parte della Regione il massimo impegno per potenziare la rete ospedaliera, incrementando il numero dei posti letto in terapia intensiva. E questo avverrà, in particolare, proprio per le strutture ospedaliere del piacentino.

E , già a partire da oggi, è previsto al l’ospedale di Castel San Giovanni, nel piacentino, il raddoppio delle postazioni di terapia intensiva, che passeranno da 15 a 33 (oltre le 9 postazioni per l’attività ordinaria, extra Coronavirus).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here