Coronavirus, 73 nuovi casi in provincia di Rimini, pronte misure più restrittive

0
111

(Sesto Potere) – Rimini – 20 marzo 2020 – Ieri sera l’ Ausl Romagna ha comunicato la situazione sanitaria aggiornata nella provincia riminese, secondo i dati validati dalla Regione Emilia Romagna.

Dei 78 nuovi pazienti risultati positivi a Coronavirus, comunicati dalla Regione, 73 sono residenti in provincia di Rimini e gli altri fuori regione.

In un quadro complessivo si registrano 691 casi diagnosticati a Rimini, che riguardano 659 residenti in provincia e 32 cittadini di fuori provincia.   
Per quanto riguarda i residenti in provincia di Rimini, i nuovi casi sono rappresentati da 32 uomini e 41 donne. Di essi 27 sono ricoverati in ospedale e gli altri 46 risultano a domicilio in quanto privi di sintomi o con sintomi leggeri.

La Regione ha comunicato ulteriori 7 decessi, verificatisi nelle ultime 48 ore: una signora di 80 anni e 6 uomini di cui: 1 di 76 anni, 1 di 78, 2 di 80, 1 di 81 ed 1 di 85 anni.

Ulteriori 10 persone sono uscite dalla quarantena, per un totale di circa 120.
Restano attualmente in isolamento domiciliare circa 1.400 unità, comprendenti sia le persone ammalate sia quelle che hanno avuto contatti stretti con casi positivi accertati.

In relazione all’evoluzione del quadro della situazione epidemiologica delineata dall’Ausl Romagna e sulla base delle esigenze provenienti dal territorio provinciale di Rimini, la prefettura ai fini del contenimento del contagio informa che è in corso di definizione un apposito provvedimento regionale, di cui si prevede l’emanazione nella giornata di oggi, previa interlocuzione con il Ministero dell’Interno, per l’adozione di una serie di misure maggiormente restrittive che incideranno sulla mobilità e sulle attività produttive e commerciali per la provincia riminese. È stato sottolineato, al riguardo, che l’intervento previsto non consiste nella istituzione di una zona rossa.  

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here