Coronavirus, 2000 volontari Anpas in prima linea in Emilia-Romagna

0
116

(Sesto Potere) – Bologna – 16 marzo 2020 – Sono almeno 2000 i volontari Anpas – Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze che ogni giorno in Emilia-Romagna sono in prima linea per garantire i trasporti legati all’emergenza Covid-19.

“114 Associazioni, 250 le ambulanze operative h24, a ciclo continuo: ogni tipo di trasporto richiesto dal sistema sanitario regionale è garantito dalle nostre persone. Vale per i casi sospetti, per quelli accertati, per ogni genere di trasporto tra ospedali. E dopo ogni viaggio parte la sanificazione, fatta con perizia e cura perché, oggi più che mai, nulla può essere lasciato al caso”: evidenzia Anpas Emilia-Romagna.

Il reperimento dei Dispositivi di protezione individuale , invece, è sempre più un problema perché, come è noto, i rifornimenti sono difficili. Per questo abbiamo lanciato un grido di allarme a cittadini, studi professionali, aziende: per favore, chi avesse a disposizione questi presidi e volesse farceli avere può consegnarli alle associazioni del proprio territorio. Servono mascherine, tute monouso, calzari, mascherine, camici.”: aggiunge l’ Anpas Emilia-Romagna.

114 Associazioni, 250 mezzi e 2000 veri e propri volontari che hanno scelto di rendersi utili per supportare il sistema sanitario .

“Si tratta di un vero e proprio esercito di cittadini, che hanno un lavoro, una famiglia, ma che, ancora una volta, hanno scelto di mettersi al servizio della comunità. E proprio a proposito di lavoro, vogliamo lanciare un appello alle tante aziende che hanno tra i loro dipendenti persone che nel tempo libero fanno volontariato. Il momento è davvero delicato e chiediamo alle imprese di aiutarci, applicando l’art. 39 del codice della Protezione civile, che prevede che i datori di lavori possano chiedere il rimborso delle somme versate a favore dei propri dipendenti, che svolgono attività di protezione civile in qualità di volontari, nella modalità di riconoscimento di credito d’imposta”: propone Anpas Emilia-Romagna.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here