Contratto riders, imbrattata sede Ugl a Bologna

0
356

(Sesto Potere) – Bologna – 21 settembre 2020 – Questa mattina un nucleo di giovani attivisti che s’è firmato con la sigla “Riders Union Bologna” ha convocato un presidio di protesta con comizio volante di fronte alla sede UGL a Bologna contro l’accordo siglato dalle piattaforme dei rider e dallo stesso sindacato.

Sono state imbrattate le mura e le porte d’accesso alla sede UGL, violati anche i locali alla presenza di personale sindacale, ed i manifestanti hanno affisso volantini di rivendicazione dell’iniziativa di protesta, che è stata propagata anche nella pagina social del gruppo.

Secondo i manifestanti l’accordo “non tutelerebbe i diritti” dei lavoratori della categoria “del trasporto cibo a domicilio” e sarebbe stata scavalcata la trattativa che era in corso su scala nazionale con altri soggetti rappresentativi.

“Questo è solo l’inizio, ci prepariamo a nuove mobilitazioni per combattere questo contratto pirata e contro lo sfruttamento delle piattaforme. La lotta prosegue!”: annuncia “Riders Union di Bologna”.

Nel frattempo i giovani protagonisti del blitz alla sede UGL di Bologna sono stati già identificati dalle forze dell’ordine.

E il sindacato sporgerà denuncia per i reati che i giovani avrebbero commesso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here