(Sesto Potere) – Ferrara – 3 gennaio 2022 – Forte comunità d’intenti tra amministrazioni comunali e forze di polizia dello stato nel contrasto alla criminalità organizzata.

E’ quanto emerso nell’ultima riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica tenutasi in videoconferenza, presieduta dal Prefetto Rinaldo Argentieri cui hanno preso parte il Questore Calabrese, i Comandanti Provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza e rappresentanti dell’Amministrazione Provinciale e di diversi Comuni della provincia, nella persona di Sindaci o Assessori alla sicurezza.

Rinaldo Argentieri

Il Comitato ha preso in esame e approvato all’unanimità i progetti per la realizzazione o il potenziamento di sistemi di videosorveglianza predisposti dai Comuni di Ferrara, Cento, Codigoro, Goro, Jolanda di Savoia e Lagosanto, nati da un’intensa collaborazione tra gli Enti stessi e le Forze di Polizia del territorio.

I progetti rispondono all’esigenza di dotare sempre più le Forze di Polizia e le Polizie locali di una rete tecnologica di controllo del territorio, utilissima ai fini della prevenzione dei reati, anche per l’efficacia dissuasiva nei confronti della criminalità, e spesso fondamentale per assicurare alla giustizia gli autori di fatti delittuosi.

Il Prefetto ha espresso vivo apprezzamento per lo sforzo profuso dai Comuni, anche in termini di risorse messe a disposizione, nella certezza che i nuovi sistemi di videosorveglianza, integrati tra loro e con quelli già esistenti, siano in grado di elevare una barriera sempre più alta alle mire della criminalità e soddisfare più efficacemente il bisogno di sicurezza delle nostre comunità.