(Sesto Potere) – Gambettola- 2 ottobre – Durante il Consiglio Comunale di Gambettola del 28 settembre tra gli atri punti all’Ordine del giorno è stata inserita l’elezione del rappresentante per la minoranza consiliare del Comune di Gambettola in seno al Consiglio dell’Unione dei Comuni
Rubicone e Mare.

Il posto era rimasto vacante dopo che il Consigliere della Lista La Gambettola che vorrei, Denis Togni, durante l’estate ha rassegnato le Dimissioni come Consigliere del
Comune di Gambettola.

Togni, posto di fronte a una condizione di incompatibilità, ha ritenuto di proseguire la sua esperienza come Presidente dell’Associazione in cui
milita da anni: Amici della Scuola. Ruolo incompatibile con la carica di Consigliere comunale.
Per Togni è così decaduto anche il titolo di Consigliere dell’Unione dei comuni.

La minoranza gambettolese, formata da due gruppi politici, La Gambettola che vorrei e Sicuramente Gambettola, ha così dovuto eleggere un nuovo rappresentante,
nominando all’unanimità dei presenti il Consigliere Emiliano Paesani. Classe ‘77, laureato in economia e commercio, Ispettore al Comando di Polizia Locale di Rimini, è alla sua prima esperienza politica, in carico a Gambettola come
Consigliere di minoranza.

Candidato sindaco alle amministrative del 2019, è entrato di diritto in Consiglio comunale come Consigliere di minoranza, a rappresentanza della sua Lista Civica.

In questi tre anni di mandato diverse sono le azioni presentate al Consiglio ambettolese da Paesani: una piscina pubblica, una scuola secondaria superiore, un
sistema moderno di telecamere, l’allacciamento al canale emiliano-romagnolo, la pensilina alla scuola primaria, un bonus per i libri della scuola media e molto altro.
Svolge un ruolo particolarmente attivo sui banchi dell’opposizione

“Sono orgoglioso e grato ai colleghi” dice Paesani “che mi hanno scelto come loro rappresentante, nonostante apparteniamo a due diverse Liste Civiche. Sono determinato nei confronti di questa nuova esperienza a più ampio respiro; mi permetterà di ampliare la conoscenza del territorio, delle sue esigenze e della vita politica all’interno dell’Unione. Mi auguro così di fare un’opposizione ancora più utile e determinata anche in Unione.”