(Sesto Potere) – Cesena – 6 ottobre 2022 – Giovani imprenditori artigiani in gara. Anche le imprese artigianali cesenati si apprestano a concorrere al Premio “Giovani Imprese Emilia-Romagna 2022”, promosso dal Gruppo Giovani Imprenditori Confartigianato Emilia-Romagna,  riservato alle aziende operanti nel territorio dell’Emilia-Romagna i cui titolari o soci, giovani imprenditori ed imprenditrici, abbiano dimostrato capacità innovative nella creazione e nella gestione dell’impresa ed anche nel recupero delle imprese e dei mestieri della tradizione e promotrici dell’economia.

Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro il 23 ottobre (rivolgersi agli uffici cesenati di Confartigianato) e la premiazione avverrà sabato 26 novembre all’autodromo internazionale ‘Enzo e Dino Ferrari’ di Imola durante un’iniziativa dedicata.

“La congiuntura e il contesto generale con il caro costi di energia e materie prime e la guerra in corso sono sfavorevoli ma gli imprenditori non debbono perdere la fiducia. Questo progetto – spiega il presidente del Gruppo Giovani Confartigianato cesenate Claudio Alessandrini (nella foto)– ha dunque ancora più rilevanza in questa situazione così complessa perché ha l’obiettivo di diffondere la cultura dell’impresa specialmente nel mondo giovanile, di far emergere i talenti imprenditoriali e di premiare le eccellenze attraverso un premio destinato alle imprenditrici ed agli imprenditori che meglio hanno saputo caratterizzare la loro azienda con fattori di cui sopra”.

“Al bando – entra nei dettagli il coordinatore del Gruppo Giovani Confartigianato Cesena Gabriele Savoia -possono partecipare le imprese che vedono la presenza nella compagine societaria attiva di almeno un giovane imprenditore di età compresa tra i 18 e i 40 anni  inquadrati come titolari, soci o collaboratori dell’impresa. Vengono ammesse alla competizione imprese in grado di dimostrare capacità di innovazione nel modello organizzativo e nella gestione aziendale rispetto alle seguenti categorie: sostenibilità ambientale ed economia circolare, servizi digitali innovativi, uso di tecnologie digitali come e-commerce e promozione dei propri prodotti, capacità di fare rete, capacità di incarnare lo “spirito artigiano”, in termini di abilità nel reinterpretare in chiave contemporanea mestieri tipici della tradizione artigiana, o nell’introdurre all’interno di attività ad elevato contenuto tecnologico innovativo elementi di aggancio e continuità con la cultura d’impresa propria della storia locale e nazionale”.

Le imprese che si distingueranno riceveranno un voucher di 500 euro a copertura di servizi formativi erogati da Formart,  ente di formazione  di Confartigianato Imprese Emilia-Romagna.

Il riconoscimento previsto dal premio “Giovani Imprese Emilia-Romagna 2022” è destinato ai primi tre progetti e consiste in voucher del valore di tremila, duemila e mille euro, oltre alla promozione dei progetti, attraverso servizio fotografico, video dedicati, e con intervista, poi tradotti in una pubblicazione multimediale sui vari canali di comunicazione di Confartigianato.